Festa del Ritorno 2023, sei giorni di eventi a Pescara

0
150

Nella Parrocchia Cristo Re Gesuiti convegni, teatro, danza e comicità
Doppio appuntamento con Vincenzo Olivieri il 3 e 5 novembre

Due week-end di eventi nella parrocchia dei Gesuiti con la Festa del Ritorno. Un programma ricco di appuntamenti che partiranno venerdì 27 ottobre col teatro dialettale per terminare poi il 5 novembre con lo show di Vincenzo Olivieri. Nel mezzo grande spazio alla riflessione, all’approfondimento e al divertimento, con un programma molto ricco di appuntamenti che si snoderà attraverso due fine settimana consecutivi, una scelta voluta dagli organizzatori dell’associazione culturale Willer & Carson, proprio per ampliare l’offerta e andare incontro ai diversi gusti del pubblico. «Abbiamo pensato a tutte le fasce di età – spiega Michael Bonelli, presidente dell’associazione – sin da quando abbiamo progettato l’evento ispirandoci all’anno del ritorno e delle radici. Col calendario che abbiamo costruito insieme a tante associazioni del territorio per ritornare al Quartiere, alla Città e a riscoprire il suo teatro e tutti i suoi luoghi di aggregazione». Tornando al programma, dopo l’apertura di venerdì 27 ottobre alle 21 con la Compagnia Teatrale Maramè e il suo spettacolo di teatro dialettale “Dietro le quinte ovvero chi sciccise la gelusie” con la regia di Nadia Cristina Di Naccio, si passa al convegno di sabato 28, alle 10.30 dal titolo “L’Anno del Ritorno”; l’incontro prevede la partecipazione del sindaco di Pescara, Carlo Masci e di altri rappresentanti del Consiglio comunale, l’invito ai rappresentanti del Consiglio Regionale Abruzzese nel Mondo, di docenti universitari e di tanti testimoni diretti di storie di emigrazione e di ritorni alla terra natìa. Dalle 15 alle 18 l’Associazione Miricreo presenterà una monografia di cinema su Alberto Sordi, a cura di Davide Desiderio mentre dalle 16 alle 18 – nell’Oratorio – gli Stupor Mundi Jesi terranno una lezione di improvvisazione teatrale con Michael Bonelli. Sempre nell’Oratorio alle 20.30 ci sarà la Cena degli Artisti a cura dell’Associazione Culturale Willer & Carson. Domenica 29 ottobre, alle 9.30, nell’Oratorio si potrà consumare insieme la colazione mentre dalle 16 alle 17.30 sarà offerta la possibilità di ballare il tango con l’Associazione Entre Dos e i maestri Matteo Faricciotti e Michela Toro. Alle 19.30, nel teatro la compagnia La Torre di Babele la commedia “Medici in prima linea”, con la regia di Michele Di Mauro. Si passa quindi al week-end successivo e si apre con un grande nome dello spettacolo regionale: venerdì 3 novembre, alle ore 21 il Teatro Stabile d’Abruzzo presenta la lezione spettacolo di un grande maestro: Vincenzo Olivieri con “Non è mai troppo Abruzzo” (prevendita su Ciaotickets). Sabato 4 novembre, all’oratorio – dalle ore 10 alle 12 – l’associazione CheSpettacolo! cura il laboratorio teatrale per bambini con Francesca Persico. Dalle 16 alle 18 invece Asia Chiavaroli e Denis Di Donato terranno un laboratorio di danze popolari. Dalle 21 nel teatro ci sarà lo spettacolo di artisti e parrocchiani il cui incasso sarà devoluto in beneficenza. Infine, domenica 5 novembre, nell’oratorio, dalle 9.30 si potrà tornare a fare colazione insieme. Dalle 16 fino alle 18 gli Stupor Mundi Jesi terranno una nuova lezione di Improvvisazione Teatrale con Michael Bonelli. Gran finale a teatro alle 19.30 con il bis dello spettacolo di Vincenzo Olivieri “Non è mai troppo Abruzzo”.