Altro
    Altro
      HomeAttualitàFoggia-Pescara 0-4

      Foggia-Pescara 0-4

      Pubblicato

      Quinta giornata del campionato di serie C, girone C, il Pescara affronta il Foggia, nel match in trasferta allo Zaccheria. La gara termina 4-0 in favore dei biancazzurri. Una partita sentita tra le tifoserie, tanto che il CASMS ha deciso di vietare, ai tifosi biancazzurri, di raggiungere lo stadio foggiano. In chiave tattica, il Foggia scende in campo con il 4-2-3-1 con Nobile tra i pali. Difesa a quattro composta da Leo, Sciacca, Di Pasquale e Costa. Di Noia e Petermann in cabina di regia. Peralta, Schenetti e D’Ursi a supporto dell’unica punta Vuthaj.

      Il Pescara, invece, conferma il 4-3-2-1. Per gentile concessione della FIGC, ritrova tra i pali Plizzari in porta, concesso dall’Under21 azzurra. Boben vince il ballottaggio con Ingrosso e completa la linea difensiva a quattro, con Cancellotti e Milani sugli esterni e Brosco al suo fianco. A centrocampo il solito trio caratterizzato da Mora, Kraja e Gyabuaa. Cuppone e Desogus a ridosso di Lescano.

      I TEMPO – A dare il via alla cronaca del match, ci pensa il Pescara, al 10’ minuto, con un gran tiro di di Desogus, dal limite dell’area, che costringe Nobile al volo plastico e ad alzare il tiro sopra la traversa. La risposta del Foggia arriva al 17’ con un tiro a giro meraviglioso ma che sfiora la traversa. Buona pressione dei biancazzurri ma sono i padroni di casa a rendersi pericolosi, al 27’ minuto. Cross dalla destra di Peralta, Gyabuaa sbaglia completamene la marcatura, ne approfitta Vuthaj che colpisce di testa ma manda la palla di pochissimo a lato, sfiorando il palo. Bella gara, intensa, con un Pescara alto che pressa in maniera asfissiante.

      Al 41’ il Delfino prova a passare in vantaggio. Sponda di Gyabuaa per Lescano che calcia al volo, mandando la palla alta poco sopra la traversa. Occasione ghiotta ma mancata, perché Cuppone era completamente solo e sarebbe potuto essere più pericoloso. Ma sono solo i prodromi del gol che arriva al 43’ minuto. Cross di Cancellotti sul secondo palo, Lescano al volo, con il piattone, calcia e trafigge Nobile. Si chiude così, la prima frazione di gioco.

      II TEMPO – Parte subito forte il Delfino che al 54’ trova il gol del raddoppio. Cross di Cuppone, sponda di testa di Lescano per la corrente Milani che, al volo, insacca sul secondo palo con un diagonale mortifero. Al 66’ il Foggia rimane in dieci uomini per l’espulsione di Di Pasquale per fallo su Cuppone, costretto a lasciare il campo in barella e con una vistosa fasciatura alla testa. Pescara quindi sul velluto e al 77’ cala il tris. Sponda di Desogus per Kraja che al volo calcia e trafigge Nobile, in diagonale. Tutto facile per il Delfino che all’85’ cala il poker. Vergani dal limite, lascia partire un gran tiro a giro che entra all’incrocio dei pali. Il Foggia prova, con un briciolo di orgoglio, a realizzare il gol della bandiera con una bella rovesciara, al 92’, di Frigerio ma è attento Plizzari a respingere. 

      TABELLINO

      Marcatori: 43’ Lescano (P); 54’ Milani (P); 77’ Kraja (P); 85’ Vergani (P); 

      Foggia (4-2-3-1): Nobile, Leo, Sciacca, Di Pasquale, Costa, Di Noia (82’ Ogunseye), Petermann (82’ Frigerio), Peralta (46’ Tonin), Schenetti, D’Ursi (68’ Papazov), Vuthaj (82’ Odjer) 

      A disposizione: Raccichini, Illuzzi, Garattoni, Malomo, Chierico, Peschetola, Nicolao, Iacoponi, Odjer.

      All. Roberto Boscaglia

      Pescara (4-3-2-1): Plizzari, Cancellotti (89’ De Marino), Brosco, Boben, Milani, Mora, Kraja, Gyabuaa (70’ Palmiero), Cuppone (70’ Tupta), Desogus (79’ Vergani) , Lescano  (79’ Kolaj).

      A disposizione: Sommariva, D’Aniello, Mehic,  Crecco, Ingrosso, Saccani, Germinario.

      All. Alberto Colombo

      Arbitro: Mario Saia di Palermo

      Assistente1: Marco Lencioni di Lucca

      Assistente2: Luca Feraboli di Brescia

      IV Ufficiale: Adolfo Baratta di Rossano

      Ammoniti: Cancellotti (P); Costa (F); 53’ Di Noia (F); 

      Espulso Di Pasquale al 66’ minuto 

      Ultimi Articoli

      Pescara-Catanzaro, le formazioni ufficiali

      Pescara (4-3-2-1): Plizzari, Cancellotti, Brosco, Boben, Milani, Gyabuaa, Kraja, Mora, Cuppone, Tupta, Lescano. A...

      Voci di doppiatori nel tempo

      Pubblichiamo la fascinosa e articolata ricerca storica di un appassionato, Giovanni Mongelli, sulle voci...

      Montesilvano è da 40 anni senza un Piano urbano del traffico (obbligatorio)

      Pubblichiamo un intervento di Giuseppe Di Giampietro, architetto, progettista di strade ed esperto di...

      Corneli (Consorzio Rilancio Vestino): “Con la riforma del Superbonus, guadagna solo chi ha i soldi”

      Florio Corneli, presidente di Federmanager Abruzzo e Molise e del Consorzio Rilancio Vestino, che...

      Altre notizie

      Pescara-Catanzaro, le formazioni ufficiali

      Pescara (4-3-2-1): Plizzari, Cancellotti, Brosco, Boben, Milani, Gyabuaa, Kraja, Mora, Cuppone, Tupta, Lescano. A...

      Voci di doppiatori nel tempo

      Pubblichiamo la fascinosa e articolata ricerca storica di un appassionato, Giovanni Mongelli, sulle voci...

      Montesilvano è da 40 anni senza un Piano urbano del traffico (obbligatorio)

      Pubblichiamo un intervento di Giuseppe Di Giampietro, architetto, progettista di strade ed esperto di...