Fondi europei: ad Atessa confronto con imprese su avvisi Fesr

0
92

Lunedì ore 15 nel Centro eventi Agorà. Presenti Marsilio e D’Amario

Si parlerà dei due avvisi FESR riservati alle aziende che di fatto aprono la programmazione europea 2021-2027, ma l’appuntamento di Atessa di lunedì 4 settembre dalle ore 15 presso il Centro eventi Agorà (via Pescara, 23) sarà anche l’occasione per tratteggiare la politica di sviluppo economico che la Regione si propone di mettere in campo partendo proprio dalla programmazione dei fondi strutturali. Lo faranno il presidente della Giunta regionale Marco Marsilio e l’assessore allo Sviluppo economico Daniele D’Amario che hanno voluto chiamare a raccolta le imprese abruzzesi proprio in avvio della programmazione FESR, che per la prima volta nella storia della regione potrà contare su una dotazione finanziaria superiore a 600 milioni di euro.

“Che si traduce – dice l’assessore D’Amario – in un’assunzione di responsabilità politica di non poco conto non solo per questa giunta regionale ma anche per tutta la classe dirigente abruzzese. Per questo sono sempre più convinto che la programmazione FESR 21-27 deve essere una straordinaria opportunità di crescita per l’intera regione in modo da migliorare le condizioni di vita dei propri cittadini. Le risorse ci sono fino ad arrivare al miliardo di euro se si tiene conto della dotazione dell’FSE Plus; la nostra azione deve essere di facilitare quanto più possibile l’utilizzo di queste risorse in modo che il territorio ne possa trarre beneficio in breve tempo”.

Nello specifico, nell’incontro di lunedì 4 settembre, verranno illustrati i due avvisi FESR: “Sostegno agli investimenti produttivi finalizzati all’innovazione delle imprese” con una dotazione finanziaria di 40 milioni di euro e “Sostegno a progetti di ricerca e innovazione per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili” con una dotazione finanziaria di 27 milioni di euro. Tecnici della Regione Abruzzo saranno a disposizione delle imprese, dei consulenti aziendali e di quei soggetti che potenzialmente possono presentare istanze per un confronto diretto su eventuali problematiche che presentano gli avvisi. Lo sportello per la presentazione dei progetti di sviluppo e innovazione si aprirà rispettivamente il 12 settembre per il primo avviso e 19 settembre per il secondo. (REGFLASH)