Forum Banca Centrale Europea (BCE), Pomilio Blumm cura il vertice in Portogallo

0
74

Ultimo giorno per il Forum annuale della Banca Centrale Europea che si svolge a Sintra, in Portogallo, e per la nona volta è organizzato dalla Pomilio Blumm. L’evento riunisce governatori di banche centrali, accademici, rappresentanti dei mercati finanziari, giornalisti ed esperti per riflettere sulle più importanti questioni di politica monetaria che le Istituzioni di tutto il mondo si trovano ad affrontare. 

A curare sin dal 2016 gli aspetti organizzativi dell’appuntamento dell’Eurotower di Francoforte è la società pescarese guidata da Franco Pomilio, che sta seguendo parallelamente anche i preparativi per il prossimo appuntamento del vertice ministeriale G7 di Reggio Calabria che si svolgerà il 16 e 17 luglio. Su questo fronte l’agenzia curerà anche il summit G7 di Pescara del 24 e 25 ottobre sullo sviluppo col vice presidente del Consiglio dei Ministri Antonio Tajani all’Aurum.  Proprio nelle sale del palazzo che ospitava la fabbrica del liquore realizzato dalla famiglia Pomilio agli inizi del ‘900 si stanno preparando due eventi di altissimo profilo. Il primo, il 25 luglio, all’interno del tradizionale meeting dello Ultra European Network, vedrà la presenza come ospite dell’americana Stephanie Dinkins, vincitrice del Guggenheim Award, il premio che celebra gli artisti che sviluppano nuove frontiere dell’arte basata sulla tecnologia e sull’Intelligenza Artificiale (IA). Proprio quest’ultimo tema, l’IA, sarà al centro della Summer University organizzata da Pomilio Blumm a settembre – sempre all’Aurum – in collaborazione con l’Università di Maastricht.

Tra gli speaker confermati ci sarà difatti padre Paolo Benanti, presidente della Commissione sull’Intelligenza Artificiale del Governo italiano e consulente di Papa Francesco sull’IA e l’etica tecnologica. Il Papa di recente ha partecipato per la prima volta al summit del G7, proprio per parlare di Intelligenza Artificiale ricordando in un passaggio del suo intervento che «è ora lecito ipotizzare che il suo uso influenzerà sempre di più il nostro modo di vivere, le nostre relazioni sociali e nel futuro persino la maniera in cui concepiamo la nostra identità di esseri umani». 

Un tema attualissimo, pertanto, sul quale confrontarsi con uno dei massimi esperti come Padre Benanti, unico membro italiano del Comitato consultivo per l’intelligenza artificiale delle Nazioni Unite.

«Crediamo molto nella formazione – spiega Franco Pomilio, presidente di Pomilio Blumm – e per questo abbiamo voluto investire nella crescita di nuovi talenti nel nostro territorio. La Summer University in partnership con l’ateneo di Maastricht va proprio in questa direzione, ovvero quella di creare opportunità di crescita internazionale per i giovani locali, con un confronto stretto con alcuni dei protagonisti della comunicazione istituzionale a livello globale e uno speaker d’eccezione come Padre Paolo Benanti». Tutti i dettagli sulla Summer University che si svolgerà dal 9 al 13 settembre, con i relatori e i moduli formativi, sono disponibili sul sito pomilioblumm.eu