Ortona, finanziere salva incasso di un’area di servizio

0
118

Poteva essere un danno economico non indifferente, la perdita di due giornate di incasso. Sono state l’attenzione e la prontezza di spirito di un maresciallo della Guardia di Finanza di Ortona ad evitare un danno grave al titolare del distributore Eni di via della Libertà. Che ora vuole ringraziare il militare per averlo aiutato e protetto. “Ci sono gesti – sottolinea Francesco Seccia, titolare dell’area di rifornimento – che vanno ben oltre lo spirito di servizio e sono quelli che, da cittadino, mi fanno sentire al sicuro. Il maresciallo Giuseppe Bisceglie, in forza alla Guardia di Finanza, mentre la mia attività era chiusa per la pausa pranzo, si è fermato per fare benzina al self service. In quel momento non era in servizio. Non gli è sfuggito però che lo sportello della cassaforte sottostante alla colonnina utilizzata per i pagamenti era semplicemente accostato, non chiuso. Mi ha contattato rapidamente e ha atteso sul posto il mio arrivo. Io ho ricordato di aver aperto la cassaforte per un controllo, ero convinto di averla chiusa correttamente e, invece, non lo avevo fatto. C’era il denaro che avevo incassato in due giorni, una somma cospicua che ho rischiato di perdere. Proprio l’attenzione del maresciallo Bisceglie, la sua prontezza, il suo senso di responsabilità hanno salvato me e la mia famiglia da un danno grave. Ma quello che mi ha maggiormente colpito è stato il garbo con cui mi è stato vicino, la sua vicinanza in un momento per me di difficoltà. E’ per questa ragione che ho deciso di ringraziarlo pubblicamente, perché il suo esempio racconta di quanto ogni giorno anche attraverso piccoli gesti, che non bisogna mai dare per scontati, ci sono persone che pensano sempre ai cittadini e alla loro sicurezza”.