Riapre la Statale 602 a Brittoli

“Verrà riaperta al pubblico entro pochi giorni la Statale 602 all’altezza del Comune di Brittoli dove, dopo cinque anni, è stata affrontata e risolta la problematica inerente una frana che ha sempre rappresentato una fonte di pericolo per gli automobilisti e per gli abitanti del territorio. Un’opera cominciata quando ancora rivestivo la carica di Presidente della Provincia di Pescara, all’inizio del 2020, e che l’attuale amministrazione ha portato a conclusione. Un’opera che rappresenta il punto di arrivo di una serie di cantieri iniziati nel 2019 che hanno attenzionato l’area con interventi diversificati su asfalti e messa in sicurezza e che certifica l’attenzione della Provincia per le sue aree interne”. Lo ha detto il consigliere provinciale Antonio Zaffiri, ufficializzando la conclusione delle opere. “Ormai parliamo veramente di ore prima della riapertura al traffico della strada – ha sottolineato il consigliere Zaffiri -. Nel 2017, a fronte di eventi metereologici di particolare gravità che hanno favorito occasioni di dissesto idrogeologico, si è pesantemente aggravata la frana insistente sul territorio di Brittoli, una frana che per troppo tempo ha minacciato la viabilità sottostante, una situazione di pericolo ben nota a chi aveva la responsabilità di governare la gestione del territorio, ma che pure non ha determinato alcun intervento. In quella occasione, invece, con la mia amministrazione provinciale e con l’amministrazione comunale di Brittoli, abbiamo acceso i riflettori sul ‘caso’, nel 2019 siamo riusciti a intercettare importanti fondi ministeriali pari a 1milione 170mila euro, abbiamo fatto la gara e abbiamo realizzato lavori importanti di risoluzione e contenimento della frana, risanando la situazione di dissesto, e ormai entro poche ore potremo riaprire la strada alla viabilità. Un’opera straordinaria, che ci ha consentito di raggiungere un altro obiettivo nella zona, a ridosso dell’area più montana, e che si abbina ad altri interventi già realizzati in questi ultimi anni, ovvero il rifacimento completo e radicale del manto stradale nella zona di Corvara e di Forca di Penne, zona che per trent’anni non è stata degnata di attenzione amministrativa. Il ringraziamento va ovviamente all’intera struttura tecnica che ha lavorato al progetto e alla sua realizzazione, ma anche alla pazienza e sensibilità del sindaco Gino Di Bernardo e degli automobilisti che hanno affrontato sicuramente momenti di disagio, consapevoli però della perseveranza, determinazione, concretezza e rilevanza di quanto stavamo realizzando”.

0
73