Direttore Sanitario e Amministrativo Asl, a Chieti: 29 candidati in corsa

0
123

Saranno in 29 a misurarsi per un posto nell’alta direzione della Asl Lanciano Vasto Chieti, 16 candidati per il ruolo di Direttore Sanitario e 13 per Direttore Amministrativo. Le domande sono pervenute a seguito della manifestazione d’interesse emanata dal Direttore generale Thomas Schael già dal giorno seguente alla sua riconferma, al fine di poter effettuare una scelta perfettamente rispondente alle esigenze di un’Azienda complessa, come quella della provincia di Chieti, e alle sfide che la attendono, a partire dai maxi investimenti  in edilizia sanitaria. Quest’ultimo è un tema di assoluta centralità nella strategia aziendale, con fondi che sfiorano i 400 milioni per il riordino dell’ospedale di Chieti e la costruzione di un nuovo corpo di fabbrica, e i nuovi ospedali di Lanciano e Vasto, oltre ai 25 milioni del PNRR per l’assistenza territoriale. 

I candidati per il ruolo di Direttore Amministrativo che il prossimo 2 ottobre sosterranno un colloquio conoscitivo sono Eleonora Di Giulio, Beatrice Borgese, Gerardo Di Martino, Paolo Franchi, Giampaolo Grippa, Manuela Loffredo, Massimo Mancini, Stefano Spadano, Gino Baldi, Riccardo Baci, Domenico Antonelli, Tiziana Spadaccini e Luigi Tardioli.

Il 5 ottobre, invece, sarà la volta degli aspiranti al posto da Direttore Sanitario: Remo Appignanesi, Daniela Albanese, Maurizio Belfiglio, Franco Caracciolo, Ciriaco Consolante, Massimo Frascarello, Raffaele Di Nardo, Rossano Di Luzio, Roberto Di Silvestre, Antonino Levita, Michela Maielli, Roberto Norgiolini, Flavia Simonetta Pirola, Mara Masullo, Costantino Gallo e Simone Rugolotto. 

Sulla scelta del Direttore sanitario si concentrerà una particolare attenzione  per la complessità degli obiettivi da raggiungere: a quelli dettati dal contratto collettivo vanno ad aggiungersi quelli ritenuti strategici a livello aziendale, come la salute nelle Aree interne, la telemedicina e l’innovazione digitale nel suo complesso, riduzione della mobilità passiva e liste di attesa, oltre al reclutamento di specialisti maggiormente carenti, piano della prevenzione e Lea. I candidati, dunque, dovranno esprimere il proprio potenziale che dovrà aderire come un abito su misura alle necessità dell’Azienda, e proprio per testarne motivazione e competenze è stata nominata una Commissione di alto profilo, composta da Liborio Stuppia, Rettore dell’Università “D’Annunzio” con il quale il Direttore generale Thomas Schael condividerà la scelta, Francesco Gabbrielli, Direttore del Centro nazionale di Telemedicina e nuove tecnologie assistenziali dell’Istituto Superiore di Sanità, e da membri interni. Sul sito web della Asl, www.asl2abruzzo.it sono stati pubblicati anche gli argomenti sui quali verterà il colloquio.

La nomina dei nuovi Direttori avrà tempi strettissimi, dettati anche dalla vacatio della poltrona di Direttore sanitario a partire dal 16 ottobre: da quella data, infatti, Maria Di Sciascio, che ricopre attualmente l’incarico come facente funzioni, prenderà servizio presso l’Azienda sanitaria territoriale di Ascoli Piceno con analogo ruolo. 

“Colgo l’occasione per esprimere le nostre felicitazioni per il nuovo incarico  alla dottoressa – tiene a dire Schael – ma soprattutto per ringraziarla del contributo offerto alla nostra Asl. Al di là del lavoro svolto come responsabile del Servizio Qualità, durante il lungo periodo della pandemia è stata un solido punto di riferimento nell’organizzazione dei test, delle vaccinazioni e nella rimodulazione delle attività in ospedale. Ha offerto disponibilità e collaborazione in tutte le fasi e a tutti gli attori coinvolti, sindaci compresi, che hanno trovato in lei un interlocutore efficiente. Un impegno che ha meritato anche il riconoscimento del Presidente della Repubblica con l’attribuzione del titolo di Cavaliere. A lei, dunque, va la gratitudine dell’intera Azienda, unitamente agli auguri per una carriera di successo”.