Gilda srl, cda abruzzese e partner di prestigio

0
446

Corneli presidente, la forza di Banca Intesa, Rti di Mediaset, Gruppo di Cosimo e Digital Magics per la sfida foodtech nei mercati italiani e internazionali. Operazione curata da A&S Partners. Sostenibilità e bassa emissione di C02 nella mission aziendale.

L’Assemblea ha affidato a un cda abruzzese la governance di Gilda, acronimo di Gruppo italiano logistica distribuzione alimentare. Il nuovo presidente Florio Corneli e i due delegati Antonio Di Cosimo e Stefano Sulli hanno accettato la sfida forti della presenza di solidi partner: Banca Intesa, RTI di Mediaset, Gruppo Di Cosimo e Digital Magics, noto incubatore di start up innovative. 

Le competenze di Enzo Puzone e Stefano Vairo dello Studio A&S Partners, che ha affiancato i soci nella definizione della nuova governance, verranno messe a sistema anche attraverso l’accettazione delle deleghe di Cfo e Cmo.

La società raccoglie le stimolanti sfide del foodtech, comparto ad alta potenzialità di crescita per i prodotti alimentari Made in Italy, in particolare per quelli abruzzesi, fornendo servizi ad alto valore tecnologico per la conservazione, il confezionamento e la distribuzione fino all’ultimo miglio, grazie alla logistica 5.0.

Il neopresidente Florio Corneli, in questa fase anche direttore generale e cfo, è pronto. “Ho assunto un incarico di prestigio con partner di prestigio”, precisa. “Ci sono tutti i presupposti per fare un gran bel lavoro. Avremo una particolare attenzione verso la sostenibilità, parola che ci richiama tutti a un atto di responsabilità verso l’ambiente e le generazioni future. Movimenteremo le merci, grazie al know how del Gruppo di Cosimo, con la minor emissione possibile di C02”.

Antonio Di Cosimo, autentico primattore di Gilda, ha tanti motivi per essere soddisfatto. “Finalmente ho la possibilità di condividere la gestione strategica di Gilda con professionisti a me affini e con i quali, in questi mesi, ho avuto una costante e proficua interlocuzione”, dice. “La nostra attività semplificherà la vita dei clienti, anche le famiglie, che non dovranno più perdere tempo e muoversi con le auto proprie per la spesa alimentare. La nostra propensione all’innovazione, alla qualità del lavoro delle persone e il tipo di servizio che proporremo ai clienti finali ci distinguerà sul mercato per l’importante risparmio energetico, una forte propensione a diminuire le emissioni di Co2 attraverso una diversa risposta ai bisogni dei consumatori, riproponendo la spesa settimanale anziché quella d’impeto”.

Enzo Puzone dello studio A&S Partners, società che ha raccolto l’incarico sfidante, guarda al futuro: “Saremo costanti e determinati nel raggiungere gli obiettivi prefissati dal piano industriale da noi redatto per far diventare Gilda un importante aggregatore per tutte le aziende produttrici e, attraverso la collaborazione con partner industriali internazionali, il primo logist supplier del centro Italia”.