Isabella Del Trecco su estensione del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti

0
118

“L’estensione ulteriore del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta alle ultime due zone della città ancora escluse, ovvero Porta Nuova e il centro, è una scelta di buon senso, una scelta strategica in termini economici, ed è un punto del programma in virtù del quale i pescaresi hanno eletto la nostra maggioranza al governo della città. Una maggioranza di cui la Lega fa parte, ecco perché parlare di ‘scontro tra Forza Italia e Lega’, che sarebbero addirittura ‘ai ferri corti’ su un provvedimento di tale rilevanza è sicuramente fuori luogo, o quantomeno esagerato. Al massimo siamo di fronte a una differenza di vedute sulle date di partenza del servizio, come due ‘sposi’ che devono decidere la data del matrimonio e se la sposa preferisce il caldo dell’estate, lo sposo vorrebbe optare per l’autunno. Alla fine la data la troveremo comunque, magari ragionando sul viaggio di nozze”. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco commentando l’articolo inerente al presunto scontro tra Forza Italia e Lega sull’estensione del servizio di raccolta differenziata.

“Diamo per assodato che siamo tutti d’accordo sulla rilevanza del servizio di raccolta differenziata porta a porta – ha sottolineato l’assessore Del Trecco -. I risultati ottimi li vediamo ogni giorno sui tre quarti della città dove già è attivo: dai colli innamorati a San Silvestro, finanche a Villa del Fuoco dove i timori circa la partenza dell’attività e la risposta dei cittadini è stata fugata in un lampo. Non un solo residente ha espresso una lamentela dinanzi alla scomparsa dei grandi cassonetti stradali, che finalmente hanno lasciato posto a marciapiedi puliti, dove più nessuno pensa più di poterci abbandonare materassi o montagne di inerti supponendo che in periferia tutto fosse possibile ai danni di chi ci abita. Non è stato registrato un solo disservizio, e sta funzionando anche la sperimentazione del nuovo metodo di raccolta riducendo l’utilizzo dei mastelli al solo conferimento di rifiuti organici-umido e vetro, mentre per carta, plastica e indifferenziata Ambiente Spa distribuisce sacchi specifici e dedicati, con un successo andato oltre le aspettative in termini di funzionalità e apprezzamento, questo perché man mano che andiamo avanti continuiamo a migliorare gli aspetti organizzativi. Se qualcuno ancora nutre dubbi sul funzionamento del servizio, lo invito a organizzare un giro a campione con me, con il sindaco Masci, e andremo personalmente a verificare e a misurare il successo dell’attività che ogni giorno vede impegnati decine di operatori che hanno mostrato un’abnegazione senza precedenti anche in periodo Covid quando abbiamo sperimentato anche la raccolta differenziata dei rifiuti contaminati. Ora veniamo ai programmi futuri: Pescara è ormai prossima a raggiungere un traguardo importante, ovvero l’estensione al 100 per cento dei cittadini del servizio coprendo le ultime due aree rimaste scoperte, ovvero Pescara sud-Porta Nuova e il centro, dove le attività ovviamente avranno un’organizzazione specifica tra distribuzione di mastelli domiciliari e condominiali, organizzazione di cui stiamo completando la predisposizione degli ultimi dettagli. Siamo preoccupati? Assolutamente no, per svariate ragioni: la prima, la più importante, è che sono gli stessi residenti, i cittadini, che ci stanno sollecitando ogni giorno, sui social, con le mail, al telefono, affinchè anche loro possano beneficiare di tale servizio al pari degli altri quartieri, sognando l’eliminazione totale dei grandi e antiestetici cassoni stradali. In secondo luogo, forse dimentichiamo – ha detto l’assessore Del Trecco – che a oggi le attività commerciali, i ristoranti, i bar, i fast food, le gelaterie, gli stabilimenti balneari già da anni effettuano prevalentemente la raccolta differenziata spinta porta a porta, dunque veramente l’estensione riguarderà solo i residenti, permettendoci di focalizzare tutta la nostra attenzione sulle esigenze specifiche di tali utenti, di inserire correttivi in corso d’opera, esattamente come accaduto per gli altri quartieri. In terzo luogo, la raccolta porta a porta è già operativa nei condomini di strade come via Pizzoferrato che è quella immediatamente alle spalle della ferrovia, ovvero in centro, e funziona benissimo a pieno regime. E poi nella diversa distribuzione delle date non c’è alcuna sorpresa né novità: abbiamo già deciso congiuntamente da mesi di differenziare la partenza del servizio a Pescara sud-Porta Nuova, fissata per il prossimo primo giugno, e in centro, fissata per il primo ottobre. In entrambe le zone andremo a ridurre al minimo il numero dei mastelli domiciliari, e in centro avremo una strutturazione ulteriormente specifica, con l’utilizzo di mastelli condominiali e altri accorgimenti, che dovranno vedere il contributo propositivo di tutte le forze della maggioranza di governo, come bene sa la Lega, che è un alleato strategico, tanto è vero che le voci circa un presunto scontro tra le due forze provengono da un pavido anonimo, che ci fa anche legittimamente dubitare della veridicità e paternità delle affermazioni. È bene anche ricordare che l’estensione della raccolta differenziata, così come il biodigestore, non sono obiettivi del solo assessore Del Trecco, ma sono obiettivi dell’intera maggioranza di centrodestra che ha inserito tali punti nel programma elettorale votato dai cittadini, un programma mai messo in discussione, condiviso in ogni sua parte e che sono sicura porteremo avanti con lo stesso spirito di collaborazione che ci ha sempre caratterizzato, in una maggioranza che non si è mai trincerata dietro un comodo anonimato, ma ci ha sempre messo la faccia”.