Ivo Petrelli su Commissione per interventi disinfestazione anti-zanzare e derattizzazione

0
116

“Vietato lasciare fiori e sottovasi pieni d’acqua per tutta l’estate, specie sotto fiori secchi, tra le tombe dei due cimiteri di Pescara. L’obiettivo è limitare quanto più possibile la proliferazione di zanzare e insetti sulla città, a partire da quelle aree più a rischio in fatto di infestazione estiva. Ovviamente tale misura resterà in vigore solo per il periodo della bella stagione, e nel frattempo Ambiente Spa ha avviato la disinfestazione e derattizzazione a tappeto della città, mentre per intervenire nelle aree circostanti le scuole si attenderà settembre, ovvero il rientro in classe visto che ormai le aule sono chiuse. È fitto il piano di intervento predisposto da Ambiente Spa per fronteggiare, come ogni anno, l’emergenza zanzare, quest’anno particolarmente favorito dai 45 giorni di pioggia ininterrotta che da aprile a fine maggio ha di fatto consentito la deposizione delle uova e quindi delle larve, che ora stanno maturando per diventare adulti, imponendo un programma serrato di operazioni per contrastare il fenomeno”. Lo ha detto il Presidente della Commissione Ambiente Ivo Petrelli ufficializzando l’esito della Commissione che ha visto la partecipazione del Direttore di Ambiente Spa Massimo Del Bianco.

“La guerra alle zanzare – ha spiegato il Presidente Petrelli – è ripresa a pieno regime già da mesi, soprattutto al fine di contrastare gli effetti generati sull’ambiente dalla pioggia di aprile e maggio. Come ha illustrato l’ingegner Del Bianco, il servizio di disinfestazione antilarvale è già partito lo scorso febbraio e continuerà sino al 31 ottobre, con l’installazione di circa 30 ovitrappole in ogni circoscrizione. Gli operatori, adeguatamente formati, provvedono al posizionamento quotidiano di specifici formulati anti-larvali sotto forma di pasticche idrosolubili in tutte le zone di ristagno delle acque, come tombini, fontane, caditoie. Il servizio è infatti stato ulteriormente potenziato con un operatore che effettua il servizio a settimane alterne, e un secondo operatore che effettua il trattamento in tutti i giorni feriali di ogni mese. Solitamente si interviene due giorni a settimana per ogni quartiere, ossia il lunedì e il martedì nella zona di Portanuova, il mercoledì e giovedì nella circoscrizione Castellamare, il venerdì e il sabato nel quartiere di Pescara Colli. Per la disinfestazione adulticida – ha proseguito il Presidente Petrelli – gli interventi vengono effettuati nelle ore notturne con l’impiego dell’atomizzatore, prestando un’attenzione specifica ad alcune aree comunali come le zone segnalate a rischio dalla conta delle ovitrappole che sono utili a segnalare particolari condizioni di proliferazione, poi nei parchi e nelle aree verdi, come Villa Sabucchi, Parco de Riseis, ex Caserma Cocco, Parco Florida, Pineta Dannunziana e Fosso Vallelunga, poi i Distretti sanitari di Base e tutta la zona dell’ospedale civile, le scuole, i quartieri più disagiati, la zona del Comune, della Prefettura, della Provincia e del Tribunale, gli impianti sportivi e i cimiteri. E proprio i cimiteri vengono considerati una criticità: ogni angolo della struttura vede infatti la presenza di fiori freschi o secchi immersi in vasi pieni d’acqua, con relativi sottovasi, che inevitabilmente creano ristagno d’acqua diventando sito privilegiato per la proliferazione delle larve e determinando una guerra impari. Per questa ragione Ambiente Spa ha avviato una specifica campagna di sensibilizzazione nei confronti dei visitatori dei cimiteri, chiedendo a tutti di evitare, esclusivamente nel periodo estivo, di lasciare l’acqua nei vasi e sottovasi proprio per limitare l’invasione delle zanzare. Con l’atomizzatore viene coperta tutta la città, anche con sei interventi al mese in ciascun quartiere, opera che porteremo avanti sino a fine ottobre, impossibile aumentare ulteriormente il numero dei passaggi perché già l’utilizzo del prodotto antizanzare impone l’adozione di particolari misure di cautela, come evitare di lasciare il bucato steso fuori ad asciugare o di lasciare esposti cibi e bevande, facendo attenzione anche ai soggetti fragili, magari affetti da asma, che potrebbero risentire della sostanza vaporizzata nell’aria”. Intanto, il calendario degli interventi nel quartiere Porta Nuova prevede attività antizanzare il 26 e 27 giugno; il 10, l’11, il 24 e 25 luglio; il 7, 8, 21 e 22 agosto; il 4, 5, 18 e 19 settembre; il 2, 3, 16 e 17 ottobre. Nel quartiere Castellamare la disinfestazione adulticida si svolgerà di nuovo il 14, 15, 28 e 29 giugno; il 12, 13, 26 e 27 luglio; il 9, 10, 23 e 24 agosto; il 6, 7, 20 e 21 settembre; il 4, 5, 18 e 19 ottobre. Nel quartiere Colli-Villa Fabio la disinfestazione si svolgerà il 16, 17 e 30 giugno; l’1, il 14, 15, 28 e 29 luglio; l’11, 12, 25 e 26 agosto; l’8, 9, 22 e 23 settembre; il 6, 7, 20 e 21 ottobre. “Il calendario, ovviamente, potrà subire variazioni determinate dalle condizioni meteoclimatiche – ha proseguito il Presidente Petrelli -, ovvero in caso di pioggia il trattamento adulticida verrà rinviato allo stesso giorno della settimana successiva. Fermo restando che potranno anche essere eseguiti trattamenti straordinari nelle zone in cui le ovitrappole risultassero particolarmente infestate e ogni volta, ovviamente, il Comune provvederà a informare i residenti. Ovviamente il Comune interviene su tutte le aree pubbliche e auspichiamo che anche i privati facciano la propria parte, garantendo l’igiene di giardini e terreni e osservando regole minime anti-zanzare, come il non lasciare ristagnare l’acqua sotto vasi e piante, o di bonificare tombini e caditoie interni alle proprietà, altrimenti, è evidente, che non riusciremo a raggiungere l’effetto desiderato, ossia la scomparsa di insetti e roditori. Sul fronte della derattizzazione, il programma prevede monitoraggi del territorio con ciclicità mensile, ossia ogni prima settimana del mese, a partire dal primo lunedì, vengono controllati le sedi comunali e nelle successive tre settimane il territorio comunale. Le sedi comunali sottoposte a controllo sono il canile municipale, il mercato coperto di via Orazio, il parco ex Caserma Cocco, il mercato ittico, la golena sud, il Teatro d’Annunzio, le aree circostanti il laghetto del Parco d’Avalos, il mercato coperto di piazza Muzii, il parco di Villa Sabucchi e il Parco de Riseis. Sul resto del territorio la Società opererà sulla base di segnalazioni provenienti dal personale, dai cittadini e dall’amministrazione comunale. Ove necessario, le aree critiche verranno dotate di box derattizzanti. I controlli saranno svolti anche sulle palme al fine di contenere le infestazioni da parte del Ratto Nero, mentre la derattizzazione nelle scuole verrà effettuata nei periodi di chiusura delle stesse”.