Altro
    HomeCronacaLa città sconquassata dal vento

    La città sconquassata dal vento

    Pubblicato

    Le raffiche di oggi pomeriggio hanno procurato paura e disastri in città

    Le bordate di vento che hanno tartassato Pescara nel primo pomeriggio sono state così forti da far crollare gli alberi. In centro, lungo viale Margherita, dove stanno rifacendo la pista ciclabile, è venuto giù un pino. Notevoli i danni. Resta da verificare se le radici dell’albero fossero state compromesse dall’opera delle ruspe. Rami spezzati in via Regina Elena e in molti altri punti della città. Forti danni agli stabilimenti balneari. Macchine danneggiare in via Ravenna e in zona Pineta. L’intera impalcatura montata sulla facciata di un palazzo vicino la chiesa Del Mare è crollata.

    Il disastro in via Ravenna, dalle parti delle Poste Centrali

    Ultimi Articoli

    Fabrizio Rapposelli su Commissione per situazione energetica scuole cittadine

    “Scatta il Piano di interventi per la riqualificazione energetica di tutte le scuole cittadine...

    GARANTE PER I DIRITTI LGBTQ+, IL CENTRODESTRA BOCCIA LA PROPOSTA

    M5S: “Ennesima dimostrazione di indifferenza sul tema dei diritti civili” Come già anticipato nella giornata...

    Bollette salate, la Cna: «A rischio il nostro pane quotidiano»

    Allarme dei panificatori: prezzi alle stelle dell’energia, rischiano in molti senza misure urgenti Dacci oggi...

    Musica in fiera a Pescara

    Festa delle note per due giorni all’Aurum Musica in fiera, alla seconda edizione, è già...

    Altre notizie

    Fabrizio Rapposelli su Commissione per situazione energetica scuole cittadine

    “Scatta il Piano di interventi per la riqualificazione energetica di tutte le scuole cittadine...

    GARANTE PER I DIRITTI LGBTQ+, IL CENTRODESTRA BOCCIA LA PROPOSTA

    M5S: “Ennesima dimostrazione di indifferenza sul tema dei diritti civili” Come già anticipato nella giornata...

    Bollette salate, la Cna: «A rischio il nostro pane quotidiano»

    Allarme dei panificatori: prezzi alle stelle dell’energia, rischiano in molti senza misure urgenti Dacci oggi...