Lorenzo Sospiri: “La filovia potrà iniziare le proprie corse”

0
149

“La decisione del Tar sul tratto della filovia che ricade sul territorio di Montesilvano è chiara: è stata temporaneamente accolta la sospensiva all’ordinanza con cui era stato vietato l’utilizzo di alcuni passi carrabili che transitano sul tracciato. Non è stata fermata l’elettrificazione della filovia, non è stato bloccato l’avvio del servizio, operazioni che dunque possono andare avanti senza indugi. Evidentemente la questione oggetto del ricorso, che ha una natura prettamente tecnico-burocratico-amministrativa verrà discussa nel merito la prossima estate e si individueranno le misure risolutive. Nel frattempo la filovia potrà iniziare le proprie corse”. Lo ha puntualizzato il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri commentando la decisione odierna del Tar inerente al percorso filoviario di Montesilvano.

“Dopo trent’anni di attesa, decine di ricorsi amministrativi, sentenze varie tutte e favore della filovia, l’ultima quella del Consiglio di Stato dell’agosto 2023, credo che non si riparta con una nuova liturgia su filovia-no, filovia-si – ha sottolineato il presidente Sospiri -. L’opera pubblica è chiaramente prevalente, ci sono investimenti importanti di carattere ministeriale, negli anni quella infrastruttura è stata migliorata, adeguata alle normative cambiate, è stata ottimizzata, abbiamo mediato rispetto agli interessi dei pedoni, dei ciclisti, dei diversamente abili, com’era giusto accadesse. Oggi la materia è: ci sono dei cittadini che, dopo la scomparsa del tracciato ferroviario, hanno aperto dei passi carrabili per rientrare nelle proprie abitazioni, oggi quei passi carrabili attraversano il tracciato filoviario, il Comune di Montesilvano ne ha vietato l’utilizzo per consentire l’elettrificazione del percorso, i cittadini hanno impugnato quell’ordinanza perché, secondo loro, hanno il diritto di passare su quello che era un tracciato ferroviario smantellato per far posto alla filovia, ora il Tribunale amministrativo ha accordato la sospensiva dell’ordinanza nell’attesa di entrare nel merito. Qui finisce la materia oggetto di ricorso, che non interferisce in alcun modo con la partenza della filovia già prevista entro pochi giorni in un tempo storico in cui la mobilità sostenibile e a zero impatto è evidentemente un obiettivo nazionale”.