Tre ragazzi abruzzesi alla conquista di Sanremo

0
213

di Bruno D’Alfonso

Il duo “Michele & Marcos” composto da Michele Fazio e Marcos Marcelli,con Flavio De Carolis autore delle musiche, costituisce la squadra di abruzzesi che in questi giorni sta tentando la scalata alla finalissima della prossima edizione del Festival di Sanremo. I tre ragazzi, infatti, hanno presentato un brano per partecipare al concorso canoro più ambito per qualsiasi musicista, che è stato selezionato per accedere alla fase finale di Area Sanremo 2022 insieme ad altri 45 concorrenti. Nel corso delle audizioni dei prossimi due giorni, qualora la loro canzone rientrasse tra le prime quattro, Michele & Marcos parteciperanno con un secondo brano inedito – preventivamente presentato come da regolamento – alla finalissima di Sanremo 2023 nella categoria “Giovani”.  Ma andiamo a scoprire qualcosa di più dei tre ambiziosi musicisti, in queste ore sotto la lente d’ingrandimento di Amadeus e dell’apposita Commissione Rai:

 – Michele Fazio,venticinquenne di Montesilvano, sin da piccolo si fa notare per le sue capacità canore canticchiando in famiglia davanti al televisore. Ma il successo in una sua esibizione in uno spettacolo natalizio di beneficienza in favore dell’AGBE di Pescara, gli fa capire che la sua passione di cantante meritava di esser presa seriamente, decidendo così di iscriversi in una scuola di Montesilvano diretta da Gio’ Di Tonno, dove per un anno studia recitazione. Nei due anni successivi si dedica allo studio del canto e del musical presso un’accademia di Pescara guidata da Grazia Di Michele e Leonardo Di Minno. Dopo una serie di esibizioni in piazze e teatri locali, iniziano le prime produzioni musicali con l’uscita del singolo “Parole per te”, scritto da lui stesso e arrangiato dal maestro Rizziero Palladini, dedicata al nonno, suo grande punto di riferimento. Con il secondo brano “Lounge Bar”, di cui scrive ancora il testo, comincia la collaborazione artistica con Flavio De Carolis che si occupa delle sue musiche e col quale inizia una condivisione costante di lavori. Importanti per il suo lancio anche molte aperture di concerti e spettacoli come quelli di Giovanni Allevi, Michele Zarrillo, Neri Marcorè e Annalisa Minetti, o di serate di personaggi come Sandro Veronesi e Selvaggia Lucarelli.  E negli ultimi due anni sono arrivati i primi riconoscimenti, aggiudicandosi il premio “Roseto d’Autore” e vincendo il talent televisivo “Dreams” di Rete8 condotto da Federica Peluffo e Piero Mazzocchetti, con la giuria del maestro Beppe Vessicchio e del critico musicale Dario Salvatori. L’estate scorsa, insieme al pianista compositore Marcos Marcelli, è stato selezionato per l’apertura del concerto di Dargen D’Amico al Castello di Santa Severa a Roma, che di fatto ha battezzato il duo “Michele & Marcos”.

  • Marcos Marcelli, di Silvi, da poco ventitreenne, approccia al mondo della musica all’età di sei anni iniziando un percorso di formazione in forma privata di pianoforte classico, incrementato gradualmente da studi sempre più specifici come le tecniche compositive che lo porteranno, dopo tredici anni intensi, a diventare un virtuoso pianista e compositore. I suoi sforzi non tardano ad essere riconosciuti e nel biennio 2021/2022 ottiene due importanti borse di studio rilasciate dal M.I.U.R., perfezionando le sue conoscenze musicali in un progetto Erasmus  per compositori di canzoni internazionale ad Helsinki ed ottenendo un diploma di perfezionamento per compositori di musica pop presso la Scuola di Giulio Rapetti in arte Mogol ad Avigliano Umbro (Tr). Oltre alle tante esibizioni concertistiche quale solista o con la sua pop-band “Clumsy Pop”, vanta diversi lavori di arrangiamento commissionati dal maestro Angelo Valori per le manifestazioni di Pescara Jazz degli artisti del calibro di Morgan, Serena Brancale e Maria Pia De Vito. Recentementeè stato protagonista anche di due opere cinematografiche dirette dall’emergente regista abruzzese Davide Lupinetti, arrangiando ed eseguendo musiche di Ennio Morricone nel cortometraggio “Il più grande omaggio ad Ennio Morricone dal tramonto all’alba” e realizzando le colonne sonore per “Nautilus”.
  • Flavio De Carolis, fra pochi mese trentenne, nato ad Atri ma pescarese d’adozione, è un provetto chitarrista già dall’età di nove anni. La passione e gli studi dedicati verso questo strumento non lo distolgono dal conseguire brillantemente la laurea in Servizi Giuridici per l’Impresa e quella Magistrale in giurisprudenza all’Alma Mater Studiorum di Bologna. Infatti, il suo percorso artistico è ben delineato già all’età di quattordici anni quando inizia a salire sui palchi per esibirsi con orchestre e band. Fonda i “Prendila Così” insieme a Paolo De Carolis, una tribute band dedicata al duo Mogol-Battisti, arrangiando i brani in diversi stili musicali. Sempre con lo stesso gruppo, ha firmato gli arrangiamenti e la regia di uno show che ha calcato i migliori palchi dei teatri abruzzesi con lo spettacolo “Io, Lucio e Tu”, dedicato esclusivamente alla figura di Lucio Battisti.  Ma oltre ai numerosi concerti live, incrementati con la sua recente creazione, la band “Scena Muta”, vanta collaborazioni di prestigio con Ruggero, Mogol, Modà, Crytical e Josa Gun. Ma è con la produzione discografica, come quella curata per “Michele & Marcos”, che Flavio De Carolis sta inanellando una serie di successi ottenendo diversi riconoscimenti come i dischi d’oro e di platino per i lavori effettuati per il rapper “Il Tre” e il cantante di Amici di Maria de Filippi “Deddy”. Insieme a Nicole Tuzii (partecipante di X Factor 2011), è titolare dello studio “Ut Music Lab” di Montesilvano, che sta diventando una fucina di talenti come gli amici dell’avventura sanremese. E’ anche docente presso la scuola di musica “L’Assolo” di Pescara.

Incrociando le dita per questi due prossimi giorni, facciamo i complimenti e auguriamo il meglio ai nostri talentuosi musicisti abruzzesi, qualsiasi fosse il risultato della loro competizione.