Altro
    Altro
      HomeCultura4 luglio, Siena: Laurea ad honorem in Lettere Moderne a Amitav Ghosh

      4 luglio, Siena: Laurea ad honorem in Lettere Moderne a Amitav Ghosh

      Pubblicato

      foto: Ivo van der Bent 22-01-2019 Amitav Ghosh is een Indiaas schrijver die schrijft in het Engels. Een eerste kennismaking met Amitav Ghosh’ werk roept bij zowat alle lezers herinneringen op aan Salman Rushdie. Bij het ambassade hotel in Amsterdam

      L’Università di Siena conferirà il 4 luglio la laurea magistrale ad honorem in Lettere Moderne a Amitav Ghosh, lo scrittore indiano anglofono più interessante e rappresentativo del nostro tempo.

      In vista dell’evento lo scrittore sarà il 1° luglio alla sede San Niccolò per l’incontro “Lo scrittore e il mondo: conoscere oltre i confini. Un dialogo con Amitav Ghosh”, aperto a tutti gli interessati. L’appuntamento si terrà alle ore 10.30 nell’Aula 101 del complesso didattico (via Roma 56). Parteciperanno i docenti dell’Università di Siena Simone Bastianoni, Armando Cutolo, Simona Micali e Niccolò Scaffai, e Tiziana de Rogatis dell’Università per Stranieri di Siena; introducono il Rettore Roberto Di Pietra e Elena Spandri.

      La cerimonia di conferimento della laurea ad honorem si terrà invece giovedì 4 luglio, al Rettorato dell’Ateneo senese (Banchi di Sotto 55). L’evento sarà aperto dai saluti del Rettore Roberto Di Pietra e del Direttore del Dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne, Pierluigi Pellini, cui seguirà la Laudatio pronunciata dalla professoressa Elena Spandri, ordinaria di Letteratura inglese all’Università di Siena. Subito dopo, Amitav Ghosh terrà una Lectio Magistralis dal titolo “Intimations of Apocalypse: Catastrophist and Gradualist Imaginings of the Planetary Future”.

      Si legge nella motivazione della laurea ad honorem, proposta dal Dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne: “Per aver dato un contributo, con la sua imponente produzione letteraria, alla creazione di una estetica ambientalista, abbracciando una molteplicità di forme espressive e rendendo il suo lavoro di particolare interesse”.

      “Siamo onorati e lieti di accogliere nella nostra comunità il professor Amitav Ghosh per il conferimento della laurea ad honorem in Lettere moderne – ha commentato il Rettore Roberto Di Pietra – e per questo ringrazio il Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne (DFCLAM), Dipartimento di Eccellenza dal 2018, che ha fortemente sostenuto l’iniziativa. Ghosh è una delle voci più autorevoli della letteratura mondiale e le sue opere sono fondamentali per comprendere dinamiche storiche e culturali complesse con cui siamo e saremo sempre più chiamati a confrontarci. Il suo lavoro offre uno sguardo lucido su temi cruciali, dall’imperialismo alla decolonizzazione, dagli impatti del cambiamento climatico alle migrazioni. Tutti temi che sono di grande rilevanza per un’istituzione come la nostra impegnata nelle sfide della sostenibilità, dell’integrazione e dell’inclusione”.

      Amitav Ghosh, dopo la laurea in Storia all’Università di Delhi, ha conseguito il dottorato in Antropologia sociale a Oxford, viaggiando in Tunisia, Algeria ed Egitto. Dagli anni Ottanta del Novecento ha interpretato i grandi fenomeni della contemporaneità – l’imperialismo, la decolonizzazione, le diaspore, la rivoluzione digitale, il cambiamento climatico – in opere di grande interesse letterario e scientifico. Dal romanzo sulla memoria intergenerazionale della Partizione tra India e Pakistan, che lo ha lanciato sulla scena internazionale (Le linee d’ombra, 1988), per arrivare all’epopea storica sulle guerre dell’oppio, raccontata nella “Trilogia della Ibis” (2008-2015) e nel recente saggio Smoke and Ashes. Opium’s Hidden Histories (2024), Ghosh ha fatto della letteratura un importante spazio di riflessione storiografica e di dibattito culturale. Dal romanzo Il paese delle maree (2005), la sua ricerca si è indirizzata verso un’estetica ambientalista che rende il suo lavoro di particolare interesse per un ateneo impegnato nelle politiche sulla sostenibilità come l’Università di Siena. Scrittore tradotto in più di trenta lingue, Amitav Ghosh ha vinto nel 2018 il Premio “Jnanpith”, il maggiore riconoscimento letterario indiano. Attualmente vive tra New York e Kolkata.

      Ultimi Articoli

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...

      “Back to the real world”, lo spettacolo conclusivo della UT Factory

      Il 22 luglio alle ore 20.45, l'impresa Unaltroteatro di Lorenza Sorino ed Arturo Scognamiglio, porta in...

      Altre notizie

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...