Altro
    HomeCulturaCastelbasso 2022: ultimi tre appuntamenti

    Castelbasso 2022: ultimi tre appuntamenti

    Pubblicato

    Questa settimana Castelbasso 2022 – Borgo della cultura, la rassegna di arte e spettacoli allestita dalla Fondazione Malvina Menegaz per le arti e le culture, presieduta da Osvaldo Menegaz, propone gli ultimi tre appuntamenti di spettacolo.  Le mostre, invece, restano aperte fino a domenica 28 agosto.

    Si comincia venerdì 19 con il Fla, diretto da Vincenzo D’Aquino, che propone Valentina Farinaccio ed Erica Mou in “Non è al momento raggiungibile”. L’opening act è affidato a Maura Chiulli intervistata da Annacecilia Serafini.

    Sabato 20 sarà la volta della serata (a cura della Società della musica e del teatro Primo Riccitelli) con Daniele Scannapieco quartet feat Valentina Mattarozzi in “I am Billie” (un omaggio alla indimenticabile Billie Holiday).

    Domenica 21, infine, per la rassegna Organo – Dialogo tra instrumenti da vento, concerto di Luigi Belfatto, tromba, e Roberto Marini, organo.

    Le mostre, di Francesco Lauretta e Arian Ozmaei, a cura di Pietro Gaglianò, sono aperte dal giovedì alla domenica dalle 19 a mezzanotte.

    Valentina Mattarozzi

    Artista poliedrica, può vantare un ricco curriculum artistico e professionale, come attrice, cantante, autrice e compositrice. Conta innumerevoli partecipazioni a spettacoli, festival, concerti, trasmissioni televisive locali e nazionali. Dal 2013 è la vocalist ufficiale della Doctor Dixie Jazz Band”, gruppo fondato da Nardo Giardina 70 anni fa e ormai nella storia del jazz bolognese (P. Conte, G. Mulligan, L. Dalla, R. Arbore, P. Avati). Alterna attività musicali e teatrali e ha all’attivo tre album, “Vally Doo” (2014 – SanLuca Sound) e “I am Billie – Tribute to Billie Holiday” (2017 – AzzurraMusic). Questo lavoro ha ricevuto pubblicamente i complimenti da parte del gruppo vocal jazz “The Manhattan Transfer”. Il terzo album “Virtù Nascoste” (Azzurra Music) è uscito il 14 maggio 2021, scritto interamente da lei, musica e parole; sono stati tratti 5 singoli tra cui “La Vita dei Miracoli” che è stato inserito nella lista annuale di Skytg24 tra i 32 brani in lingua italiana più belli del 2021 (Le canzoni più belle del 2021).

    “Daniele Scannapieco 4et”

    Line Up:

    Daniele Scannapieco – sax

    Michele Di Martino – piano

    Tommaso Scannapieco – contrabbasso

    Luigi Del Prete – batteria

    Progetto molto raffinato ed affiatato, dotato di un grande interplay e una spiccata vocazione per il mainstream. Il gruppo si collega al jazz tradizionale, ma con una forte identità personale che si avverte in ogni brano presentato durante il concerto.

    Tutti i musicisti hanno una “storia” importante alle loro spalle. Un background straordinario.

    Presenti in numerosi Jazz Festivals in Italia e all’estero. Le loro collaborazioni sono

    innumerevoli, come i dischi all’attivo, sia da leader che da sideman.

    Daniele Scannapieco, salernitano, è uno degli esponenti di punta della cosiddetta scena

    campana del jazz, che ha prodotto molti talenti. Gli anni duemila, sono un importante tappa per la sua carriera artistica. Vince, infatti,il prestigioso premio “Django d’or”come miglior giovane jazzista europeo e da lì numerosi altri premi e riconoscimenti.

    I am Billie:

    Questo progetto dedicato alla straordinaria figura di Billie Holiday, racconta attraverso aneddoti e brani significativi la sua strabiliante e sconvolgente storia.

    I brani scelti incarnano completamente l’anima struggente di Billie, come le canzoni scritte di suo pugno, Don’t Explain, Fine and Mellow, God Bless the Child e Billie’s Blues e altre non sue, come Gloomy Sunday, Lover man, Sophisticated Lady, Stormy Weather e Body and soul, ma che la resero agli occhi della gente come la più sensibile e caratteristica cantante dell’epoca, la più amata ma anche contrastata figura. La tragica Strange Fruit, fu il brano che la consacrò, ma la marchiò agli occhi del governo degli Stati Uniti come la prima stella nera che si ribellava alle vessazioni dei razzisti. Fu un’arma a doppio taglio, perché con essa pagò un dazio troppo alto. Rea di aver alzato la testa, le autorità non le dettero più pace, colpendola dove lei era più fragile. Billie Holiday è tuttora un punto focale per molte cantanti, fonte inesauribile di energia ed ispirazione che si rinnova per ogni persona la quale l’ascolta per la prima volta e che poi non potrà far altro che amarla.

    Ultimi Articoli

    TAGLIERI (M5S): VIA VERDE, SCARSEGGIA LA MANUTENZIONE E ALCUNI TRATTI ANCORA DA TERMINARE

    La Via verde della Costa dei Trabocchi rappresenta un’immensa ricchezza per l’Abruzzo, un volano...

    Otto pini da abbattere a Pescara dopo l’ultimo maltempo

    A dirlo è il Presidente Ivo Petrelli in Commissione per danni al verde...

    Domani, 4 ottobre, a Montesilvano un convegno dello Snals Abruzzo sulla RSU

    Ai lavori parteciperà in videoconferenza anche la segretaria generale Elvira Serafini Mette l'abito buono lo...

    Domani Pescara ricorderà Norma Cossetto

    Previsto l'intervento di Donatella Bracali presidente Comitato provincialeAssociazione nazionale Venezia Giulia Dalmazia e...

    Altre notizie

    TAGLIERI (M5S): VIA VERDE, SCARSEGGIA LA MANUTENZIONE E ALCUNI TRATTI ANCORA DA TERMINARE

    La Via verde della Costa dei Trabocchi rappresenta un’immensa ricchezza per l’Abruzzo, un volano...

    Otto pini da abbattere a Pescara dopo l’ultimo maltempo

    A dirlo è il Presidente Ivo Petrelli in Commissione per danni al verde...

    Domani, 4 ottobre, a Montesilvano un convegno dello Snals Abruzzo sulla RSU

    Ai lavori parteciperà in videoconferenza anche la segretaria generale Elvira Serafini Mette l'abito buono lo...