Domani, nel Teatro Auditorium Giovanni Paolo II a Pescara in scena la Compagnia “ATRIANA” per la rassegna in memoria di Roberto Falone

0
468

Domani, domenica 29 gennaio alle ore 17:00  nel Teatro Auditorium Giovanni Paolo II (Parrocchia Madonna Del Rosario) in Via Cavour a Pescara, ci sarà il sesto spettacolo della Rassegna di teatro dialettale “4° Trofeo F.I.T.A. Abruzzo – in ricordo di Roberto Falone” organizzata dal Comitato Regionale F.I.T.A. Abruzzo (Federazione Italiana Teatro Amatori), presieduto dal Presidente Antonio Potere, autore di numerose opere teatrali, nonché Presidente e regista della Compagnia “I Marrucini” di Chieti con ben 48 anni di attività teatrale nel ruolo di Direttore Artistico di numerose rassegne amatoriali abruzzesi. La rassegna è iniziata domenica 6 novembre 2022 alle ore 17:00 con la compagnia “Il Carrozzone” di Morro D’Oro, domenica 20 novembre si è esibita la compagnia teatrale “Theatre Ensemble” di Torino di Sangro, domenica 4 dicembre è salita sul palco la compagnia “Da grande voglio crescere” di Chieti, domenica 18 dicembre la compagnia “I Sestini” di Teramo si è esibita con la commedia “Lu piacione”, domenica 15 gennaio è salita sul palcoscenico la compagnia “Drago D’Oro” di Atessa rappresentando la commedia “Sia fatta la mia volontà” e finirà domenica 26 marzo 2023, con ben 10 spettacoli, di cui 9 in concorso e uno fuori concorso che si terrà dopo la Cerimonia di Premiazione della Rassegna. Le nove compagnie teatrali saranno giudicate da due giurie: popolare e tecnica. La Giuria Popolare composta esclusivamente dagli abbonati, che avranno diritto al voto e assegneranno il premio la Migliore Compagnia gradita dal pubblico abbonato. La Giuria Tecnica composta da ben sei membri: dal Presidente della Giuria Professore Massimo Pasqualone, nonché docente universitario e noto critico d’arte a livello nazionale; dal Vice Presidente, segretario e addetto stampa Fita Abruzzo Ambra Porreca, nonché aiuto regista e attrice della Compagnia “I Marrucini” di Chieti e presentatrice ufficiale della rassegna; dall’organizzatrice di eventi Argia Tontodonati; dalla docente e regista teatrale Laura De Vincentiis; dal dottor Alberto Cremonese e dal poeta, autore e attore teatrale Gabriele Di Camillo. La Giuria Tecnica avrà l’arduo compito di aggiudicare i seguenti premi: la Migliore Compagnia conquisterà il premio più importante ovvero il 4° Trofeo F.I.T.A. Abruzzo, il Migliore Allestimento Scenografico, la Migliore Regia, il Migliore Attore Protagonista, la Migliore Attrice Protagonista, il Migliore Attore Caratterista, la Migliore Attrice Caratterista, la Migliore Attrice Non Protagonista e il Migliore Attore Non Protagonista.

salirà sul palcoscenico la Compagniateatrale “Atriana” di Atri. L’ASSOCIAZIONE è nATA UFFICIALMENTE NEL 2009, MA IN REALTà OPERA NELL’AMBITO DEL TEATRO DIALETTALE DAL 1978, IN QUANTO è FORMATA ANCHE DA ATTORI PROVENIENTI DALLA COMPAGNIA FILODRAMMATICA ATRIANA. LA COMPAGNIA SI è ESIBITA NEI PIù IMPORTANTI TEATRI ABRUZZESI, PARTECIPANDO A NUMEROSE RASSEGNE REGIONALI E NAZIONALI, VINCENDO MOLTI PREMI E RICONOSCIMENTI E RISCUOTENDO GRANDE SUCCESSO E CONSENSI UNANIMI OVUNQUE. LA COMPAGNIA NEGLI ANNI è DIVENTATA IL SIMBOLO ARTISTICO DELLA CITTADINA DI ATRI e il LORO MOTTO è “IL NOSTRO TEATRO è DEDICATO A TUTTI COLORO CHE CREDONO CHE LA FORZA DI UN SORRISO SIA LA FORZA DELLA VITA”.

La compagnia porterà in scena una commedia brillante in due atti intitolata “Vite mandì sta canne… canne mandì sta vite…”, scritta e diretta da Giancarlo Verdecchia. Saliranno sul palcoscenico i seguenti attori: Giancarlo Verdecchia, Concetta Marrone, Fausto Verdecchia, Giulia Di Giacomantonio, Lucia Pisciella, Carmela Ranalli, Dante Fortuna, Maria Del Sole,  Annamaria Ginestra e Pasquale Forcella.

“La storia è ambientata negli anni ’80” dichiara il Direttore Artistico della rassegna, nonché Presidente Fita Abruzzo, autore e regista della compagnia “I Marrucini” Antonio Potere, “in una casa di una famiglia abruzzese molto sui generis, nella quale, la prima cosa che è stata bandita è la parola lavoro, ma più che la parola lavoro soprattutto la voglia stessa di lavorare.” “Il capo famiglia Arturo”, conclude il Vice Presidente Fita Abruzzo Ambra Porreca, nonché aiuto regista e attrice della compagnia “I Marrucini”, “insieme a sua moglie Teresa, al figlio Gigino, alle rispettive sorelle Bettina e Consuelo, alla vicina di casa Concetta, alla nonna Sofia, al fidanzato Billy detto il Coyote, all’assistente domiciliare Stefania e all’impresario di pompe funebri Vincenzo, daranno vita ad una serie di gag esilaranti, e alla fine saranno tutti uniti da una cosa, ovvero riuscire a mantenere un segreto. Chissà se ci riusciranno…”  Il prossimo appuntamento teatrale di questa rassegna: domenica 12 febbraio alle ore 17 si esibirà la compagnia “Lu passatempe” di Penne con la commedia “Pijemece nu cafè” scritta da  e diretta da . Ingresso Unico €10,00. Acquista anche online su www.ciaotickets.com e nei punti vendita autorizzati di CIAOTICKETS oppure presso il botteghino del Teatro dalle ore 15 prima di ogni spettacolo. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i seguenti numeri 3392314718 – 3291519907 – 3385948617 oppure si può visitare su Facebook la Pagina “Fita Abruzzo” e il gruppo “F.I.T.A. ABRUZZO – COMITATO REGIONALE”.