Altro
    Altro
      HomeCulturaFAI BEI SUONI 2024: Parte la rassegna estiva del Museo del Saxofono

      FAI BEI SUONI 2024: Parte la rassegna estiva del Museo del Saxofono

      Pubblicato

      Al via, con un duplice appuntamento, FAI BEI SUONI, la rassegna musicale estiva  ideata e diretta da Attilio Berni nel giardino all’aperto del Museo del Saxofono, che ospita al più grande collezione al mondo di questi strumenti

      Sabato 15 giugno, alle ore 21:30, aprirà la rassegna il quintetto di Gianni Vancini con il concerto Made in Italy tratto dall’omonimo e recente album del musicista, che raccoglie otto capolavori italiani, scritti nell’arco temporale di 30 anni, dagli anni ’70 ai ’90. Si tratta di un progetto ricco di sonorità di ogni tipo, dalle jazz ballad a brani in stile “Tower of Power” passando per ambienti New Soul. Un viaggio in varie tappe nelle splendide melodie italiane, legato da un unico filo conduttore, il sax di Gianni Vancini, che salirà sul palco accompagnato da Silvia “Mavia” Losappio alla voce, Andy Bartolucci alla batteria, Diego Calcagno alle tastiere e Marco Dirani al basso elettrico. Il biglietto per il concerto (ingresso € 17,00)  può essere acquistato direttamente al Museo o in prevendita sul sito Liveticket.it. In apertura, dalle 20:30, è prevista la tradizionale apericena, per chi lo desiderasse, al costo di € 15,00.

      Nel pomeriggio di domenica 16 giugno è la volta di Virtuosismi il concerto dei due fratelli Yumi e Kiro Camilletti, al flauto e pianoforte. Un itinerario musicale che attraverserà  una selezione tra le composizioni più importanti e note di autori del calibro di Ibert, Chopin, Liszt, Dohnanyi e Ravel. Un repertorio che si traduce in una sorta di piccola antologia attraverso la quale poter ripercorrere l’evoluzione del gusto e della tecnica che ha dato lustro e fama ai due strumenti. Yumi e Kiro Camilletti chiuderanno il concerto con un brano di un autore contemporaneo, Fabio Renato D’Ettorre, noto chitarrista e compositore, che ha voluto omaggiarli dedicando loro la versione per flauto e pianoforte della sua bellissima “Elegia”. Il concerto è gratuito previo acquisto del biglietto d’ingresso al museo.

      Ultimi Articoli

      VASTO, “UN MARE DI BELLEZZA CON EVENTI PER TUTTI I GUSTI E PER TUTTE LE ETÀ”

      Il Concerto per il Solstizio inaugura l’estate vastese. Ricco il calendario di iniziative “La stagione...

      Oggi è il World Rainforest Day

      Nonostante ricoprano meno del 3% del Pianeta, le foreste pluviali ospitano più della metà delle specie...

      La notte di San Giovanni, il Natale d’estate a Borgo Case, Pescara

      La notte di San Giovanni, come la conosciamo oggi, tramandataci dai nostri nonni, ripresa...

      Liste di attesa. Precisazioni della ASL di Pescara e lotta alla disinformazione

      In merito alle notizie apparse sugli organi di stampa (es. “Il Centro” di oggi,...

      Altre notizie

      VASTO, “UN MARE DI BELLEZZA CON EVENTI PER TUTTI I GUSTI E PER TUTTE LE ETÀ”

      Il Concerto per il Solstizio inaugura l’estate vastese. Ricco il calendario di iniziative “La stagione...

      Oggi è il World Rainforest Day

      Nonostante ricoprano meno del 3% del Pianeta, le foreste pluviali ospitano più della metà delle specie...

      La notte di San Giovanni, il Natale d’estate a Borgo Case, Pescara

      La notte di San Giovanni, come la conosciamo oggi, tramandataci dai nostri nonni, ripresa...