CARLO MASCI SU L’AQUILA CAPITALE DELLA CULTURA 2026

0
82

Sono orgoglioso, come sindaco di Pescara, come pescarese e come abruzzese, del traguardo straordinario che L’Aquila è riuscita a cogliere con il riconoscimento di “Capitale della Cultura 2026”. E’ una promozione con lode del progetto presentato dal capoluogo di regione ma anche un segnale carico di positività per tutti gli aquilani dopo la terribile ferita inferta a tutta la popolazione dal terremoto. Una sfida vinta in maniera brillante grazie all’amministrazione del sindaco Pierluigi Biondi e questo traguardo è senza dubbio un nuovo inizio, una spinta propulsiva per L’Aquila e per tutto l’Abruzzo, che potrà beneficiarne ampiamente. Se, con il G7, Pescara farà brillare la regione nel 2024, L’Aquila accenderà di nuovo un faro internazionale sull’Abruzzo nel 2026: due vetrine favolose che, mi auguro, spingeranno tutti a lavorare in un’unica direzione, e sono certo che sarà così.