Isabella  Del Trecco su gestione provvisoria rifiuti spiaggiati

0
121

“Scatta la raccolta straordinaria dei rifiuti depositati sulla spiaggia di Pescara, a nord e a sud, in seguito all’emergenza meteorologica che da aprile ha imperversato ogni giorno sulla città e che solo da quarantotto ore ci sta concedendo una tregua. Sino a domenica prossima, 28 maggio, i balneatori impegnati nella pulizia degli arenili potranno raggruppare i rifiuti più grandi sulla battigia, i più piccoli a ridosso del marciapiede antistante la concessione e, contattando gli Uffici di Ambiente Spa, l’Azienda provvederà a concordare e organizzare il ritiro straordinario. L’obiettivo è limitare per quanto possibile i disagi per i nostri operatori del mare e, al tempo stesso, fornire un valido supporto per il ripristino della costa e avviarci verso la bella stagione”. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco ufficializzando le modalità di raccolta e conferimento dei rifiuti riversati sulle nostre spiagge in seguito all’ultima lunga ondata di maltempo.

“Ce lo aspettavamo ed eravamo preparati ad affrontare l’emergenza specifica – ha spiegato l’assessore Del Trecco – . La pioggia insistente per settimane e, soprattutto, la piena del Pescara andata avanti per tre giorni, tanto da determinare anche la chiusura al traffico e al parcheggio delle due golene, sapevamo che avrebbero determinato immediatamente una criticità sul litorale e puntualmente si è verificata. Da un giorno all’altro i nostri balneatori che, nonostante la pioggia, stavano iniziando comunque a predisporre le spiagge per la stagione estiva, si sono ritrovati sommersi da tronchi d’albero, rami spezzati, materiale legnoso ingombrante trascinato a valle dal fiume ingrossato dalle piogge copiose dell’entroterra, materiale che, con la bassa marea e la risacca, si è depositato sull’arenile. Tante le telefonate e le richieste di soccorso e di aiuto che abbiamo ricevuto nelle ultime ore ai centralini di Ambiente Spa e del Comune stesso, che ci hanno imposto di organizzare un servizio di gestione provvisoria emergenziale dei rifiuti spiaggiati riservata agli stabilimenti balneari e ai concessionari delle spiagge libere, gestione che andrà avanti esclusivamente sino a domenica prossima 28 maggio, ovvero: i materiali di medie e grandi dimensioni, come i tronchi, o i rami, possono essere raggruppati sulla battigia antistante la concessione per il successivo prelievo da parte di Ambiente spa. Prima della raccolta tali materiali possono essere prelevati anche dai privati cittadini per esigenze personali. Invece i materiali di piccole dimensioni, come legnetti, o foglie, possono essere raccolti, limitando al massimo il prelevamento della sabbia, e imbustati all’interno di sacchi a perdere i quali possono essere depositati all’interno della concessione a ridosso del marciapiede in area idonea alla raccolta con il mezzo dotato di ragno meccanico da parte di Ambiente spa. Nei casi in cui la concessione sia priva di spazi idonei i concessionari potranno contattare direttamente Ambiente spa al numero 340.7760191 per concordare le modalità di raccolta.  Siamo convinti che – ha aggiunto l’assessore Del Trecco – in pochi giorni riusciremo a rimettere in sicurezza i nostri arenili aiutando i balneatori ad attrezzare le concessioni e ad affrontare la stagione con un minimo di serenità in più”.