Lilt su screening gratuiti al seno nella Campagna ‘Nonno Ascoltami’

0
71

“Sono circa 50 le donne di ogni età, dai 23 ai 70 anni, che si sono sottoposte allo screening gratuito del seno promossa dalla Lilt – Lega Italiana Lotta contro i Tumori – di Pescara in piazza Salotto, quale partner della campagna ‘Nonno Ascoltami’ della Maico Italia e dell’associazione Udito Italia Onlus. Due giornate, sabato e domenica, che abbiamo dedicato al tema della prevenzione a tutto tondo, per ricordare a tutti i cittadini di esercitare sempre il proprio diritto alla salute, non solo imparando le regole del viver sano, ma soprattutto controllando costantemente il proprio corpo attraverso esami costanti e continui”. Lo ha ricordato il professor Marco Lombardo, Presidente della Lilt Pescara, facendo sintesi delle due giornate trascorse in piazza dai volontari della Lega per fare informazione e assicurare screening gratuiti del seno a tutte le donne. Presenti in piazza Marino Nardi, chirurgo senologo e Presidente della Consulta Scientifica della Lilt, membro del Direttivo, insieme all’oncologo Dimitri Luisi, al dottor Maurizio Rosati, primario dell’Unità Operativa Complessa di Maternità e Ginecologia dell’Ospedale civile di Pescara, e al professor Giuseppe Calabrese, genetista e Presidente regionale della Lilt, che hanno preso parte anche alla Tavola rotonda sulla prevenzione promossa dall’Associazione Udito Italia Onlus presieduta da Valentina Faricelli e condotta dal giornalista Paolo Castignani, con gli assessori allo Sport Patrizia Martelli e alla Protezione civile Eugenio Seccia e il sindaco Carlo Masci.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di partneriato della Maico visto che ottobre è tradizionalmente il mese del Nastro Rosa per la Lilt, ovvero delle visite gratuite al seno che stiamo effettivamente già svolgendo negli ambulatori di Casa Lilt – ha ricordato il professor Lombardo -. L’occasione ci ha permesso di raggiungere un gran numero di cittadini, di ricordare loro quali sono gli elementi basilari per vivere in modo sano al fine di evitare di ammalarsi di cancro, ovvero mangiare in modo salutare, evitando grassi, alcol e fumo, e poi la prevenzione secondaria, effettuando controlli ed esami costanti perché individuare una qualunque patologia, oncologica o meno, nei suoi stadi iniziali significa guarire completamente, infine la prevenzione terziaria, ovvero sostenere il rientro nella vita sociale quotidiana di coloro che si sono ammalati e sono in cura o in via di guarigione, e devono riacquistare un ritmo di vita il più possibile normale, ma senza riprenderne le cattive abitudini. Tra sabato e domenica i nostri volontari in piazza Salotto hanno incontrato oltre un centinaio di donne, eseguendo circa 50 screening gratuiti e riscontrando alcuni casi che andranno ora approfonditi in ospedale. L’elemento più straordinario è l’essere riusciti a raggiungere e ad avvicinare tante giovani donne, età media 23-25 anni, esattamente come nelle nostre finalità perché purtroppo l’età media di insorgenza di una patologia oncologica si sta abbassando, ma al tempo stesso cresce la consapevolezza delle ragazze e il coraggio di investigare e conoscere il proprio corpo. Ovviamente il ringraziamento va alla Maico e alla Udito Italia Onlus che ci hanno riservato uno spazio all’interno della propria campagna – ha sottolineato il professor Lombardo – confermando la rilevanza del fare attività di divulgazione e di formazione della popolazione insieme”. Intanto domani, martedì 17 ottobre, sarà possibile prenotare la propria visita senologica telefonando dalle 16 alle 18, al numero Lilt 085.4283537.