Altro
    Altro
      HomeEconomiaAMG Energia, risultato positivo per il bilancio 2023: approvato dal Comune di...

      AMG Energia, risultato positivo per il bilancio 2023: approvato dal Comune di Palermo

      Pubblicato

      É stato approvato dal Comune di Palermo il bilancio di esercizio di AMG Energia Spa, chiuso al 31 dicembre 2023 con un risultato positivo, al netto delle imposte, di euro 29.944.

      L’approvazione del bilancio della società, utility pubblica a totale partecipazione del Comune di Palermo ed Energy Service Company (ESCo), è avvenuta oggi nel corso della seduta dell’assemblea cui ha preso parte, su delega del sindaco, l’assessore al Bilancio, Brigida Alaimo (alla quale fa capo il controllo analogo delle società partecipate) assieme al presidente di AMG Energia, Francesco Scoma ed ai componenti del Consiglio di amministrazione, Lucia Alfieri vicepresidente e Nino Iacono consigliere.

      Per quanto riguarda le voci principali del conto economico della società partecipata, che si occupa di distribuzione gas, pubblica illuminazione ed energia, il valore della produzione si è attestato ad euro 30.214.779, i costi della produzione sono stati di euro 30.003.363, il risultato d’esercizio prima delle imposte è stato di euro 258.211 mentre l’utile d’esercizio, dopo le imposte, è di euro 29.944.  

      “Il risultato positivo conferma il valore di AMG Energia ed è un ulteriore passaggio del percorso avviato dall’Amministrazione per dare alla società un nuovo contratto di servizio, a più di vent’anni dal precedente, che significa una base solida da cui far partire una nuova programmazione”, ha dichiarato l’assessore al Bilancio, Brigida Alaimo.

      “Il 2023 è stato per AMG Energia un anno non facile, di messa alla prova e di tenuta – ha sottolineato il presidente Francesco Scoma – Questo Cda si è insediato ad aprile dell’anno scorso e si è subito messo al lavoro per dare sicurezza alla società e ai suoi dipendenti in un momento critico e di incertezza, conseguenza della scadenza del contratto di servizio e delle relative proroghe. É stato avviato un processo di riorganizzazione, di contenimento dei costi, di razionalizzazione e contemporaneamente di confronto con l’Amministrazione comunale per far ripartire la società che abbiamo trovato bloccata, senza la possibilità di programmare e di guardare avanti”.   

      Tra le attività che hanno caratterizzato il 2023 c’è stata la prosecuzione della campagna massiva di installazione di misuratori gas “smart”, adeguati al servizio di telelettura, in sostituzione dei vecchi contatori, così come disposto dall’Authority nazionale (ARERA). Sempre l’anno scorso, è stato completato un progetto di lavori di estensione di rete in alcune strade della città indicate dall’Amministrazione comunale, utilizzando i residui di due mutui per la metanizzazione accesi dal Comune di Palermo.  

      Ultimi Articoli

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...

      “Back to the real world”, lo spettacolo conclusivo della UT Factory

      Il 22 luglio alle ore 20.45, l'impresa Unaltroteatro di Lorenza Sorino ed Arturo Scognamiglio, porta in...

      Altre notizie

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...