Altro
    Altro
      HomePoliticaLe famiglie degli ostaggi attaccano Netanyahu: "ostacola l'accordo, deve laciare"

      Le famiglie degli ostaggi attaccano Netanyahu: “ostacola l’accordo, deve laciare”

      Pubblicato

      Venti famiglie di ostaggi tenuti da Hamas a Gaza incolpano il primo ministro Benjamin Netanyahu per il fallimento dei colloqui per il ritorno dei prigionieri israeliani e ne sollecitano la sostituzione. Lo riporta il Times of Israel. Fra loro, Einav Tsengauker, madre di Matan Zangauker, detenuto a Gaza.
      I familiari delle vittime imputano al Premier israeliano di rappresentare un ostacolo all’accordo e promettono battaglia per sostituirlo immediatamente.

      Ieri, una rappresentanza delle famiglie e la stessa Einav Tsengauker allo svincolo di Cesarea: “Hai perso Netanyahu. Non hai modo di sfuggire al senso di colpa, ti accompagnerà nella tomba” ha tuonato la donna dal megafono.
      Il video

      Ultimi Articoli

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...

      “Back to the real world”, lo spettacolo conclusivo della UT Factory

      Il 22 luglio alle ore 20.45, l'impresa Unaltroteatro di Lorenza Sorino ed Arturo Scognamiglio, porta in...

      Altre notizie

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...