Presidente Ivo Petrelli su Commissione per Convenzione Plastic Free

“Un Protocollo d’intesa con l’Associazione Plastic Free per collaborare in modo organizzato allo svolgimento di attività dedicate alla città ecosostenibile e alla sensibilizzazione di cittadini, imprenditori e operatori economici, verso l’eliminazione della plastica dall’uso quotidiano. È la proposta giunta al Comune di Pescara dalla stessa Associazione, che intanto, per il prossimo 31 luglio, scenderà di nuovo in campo per una giornata dedicata alla raccolta dei mozziconi di sigaretta abbandonati sul nostro lungomare”. Lo ha detto il Presidente della Commissione Ambiente Ivo Petrelli ufficializzando l’esito della seduta di Commissione che ha visto la presenza dell’ingegnere Anastasia Giannandrea. “Il Comune di Pescara ha ormai ampiamente lanciato il proprio programma di tutela ambientale e di adozione dell’Agenda 2030 in riferimento al Plastic Free – ha ricordato il Presidente Petrelli -. Abbiamo iniziato, con l’assessore delegato Isabella Del Trecco, con la distribuzione delle borracce di metallo a tutti i consiglieri e dipendenti comunali, in modo da eliminare l’abitudine dell’uso delle bottigliette di plastica persino durante le sedute del Consiglio comunale, installando, poi, in tutte le sedi istituzionali, i distributori di acqua potabile, impianti che ora stiamo installando anche in tutte le scuole di pertinenza del Comune di Pescara, quindi scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Stiamo aumentando il numero delle casette per l’acqua installate sul territorio cittadino, e abbiamo aperto il dialogo con i nostri operatori economici, a partire dai titolari degli stabilimenti balneari per sensibilizzarli sul tema e proporre loro l’abolizione totale della plastica dalle loro attività. Oggi l’Associazione Plastic Free ci ha proposto di rafforzare e istituzionalizzare ulteriormente questo rapporto sacramentandolo attraverso la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa direttamente con l’amministrazione comunale al fine di portare avanti insieme, in modo coordinato, una serie di iniziative che possano ulteriormente rafforzare sul territorio le azioni positive al fine di perseguire le azioni dell’agenda 2030 verso uno sviluppo sostenibile della città. La prima azione riguarda le attività da organizzare, promuovere e svolgere all’interno delle scuole e rivolte direttamente ai bambini al fine di incentivare l’educazione ambientale, insegnando loro quali sono gli oggetti di uso quotidiano di cui possiamo fare tranquillamente a meno e, piuttosto, possono essere sostituiti con altri materiali, a partire dai bicchieri, piatti o posate di plastica, che non danneggiano la nostra terra. L’obiettivo è formare una consapevolezza ambientale nei più piccoli che si faranno essi stessi portatori del messaggio all’interno delle famiglie. Poi obiettivo del Protocollo – ha proseguito Petrelli – è quello di rafforzare la collaborazione con l’amministrazione comunale suggerendo o comunque indirizzando l’azione stessa del Comune, anche nell’eventuale produzione di ordinanze per limitare l’uso della plastica da parte dei cittadini e delle attività produttive. Infine la promozione di iniziative congiunte, di microeventi che abbiano il sapore di un recall, di un richiamo circa l’importanza di puntare verso un territorio plastic free. Il primo, peraltro, l’Associazione Plastic free lo terrà direttamente sulla riviera nord di Pescara, nei pressi della Nave di Cascella, domenica 31 luglio, a partire dalle 18.30, dunque in coincidenza con l’uscita dalle spiagge di cittadini e bagnanti che verranno coinvolti in una maxi-raccolta dei mozziconi di sigaretta abbandonati quotidianamente a terra. L’obiettivo non sarà solo quello di ripulire il marciapiedi del lungomare, ma di ricordare quanto sia lungo e pesante il potere inquinante di un mozzicone, che impiega decenni prima di decomporsi, e comunque, finendo nei tombini, va a inquinare fiumi e mare. La durata della convenzione sarà pari a un anno, eventualmente rinnovabile”.

0
72