Altro
    Altro
      HomePoliticaUn direttore per la riserva dannunziana

      Un direttore per la riserva dannunziana

      Pubblicato

      Il Consiglio Comunale di Pescara approva la proposta del Movimento 5 Stelle

      Approvato durante il Consiglio Comunale del 31 agosto l’ordine del giorno del Movimento 5 stelle che chiedeva di avviare l’iter amministrativo utile alla costituzione del “Comitato di Gestione della Riserva”, la definizione dell’assetto e delle modalità di funzionamento dell’ufficio di Direzione della Riserva e la nomina del Direttore della Riserva Naturale della Pineta Dannunziana tutte funzioni previste nel Piano di Assetto Naturalistico della Riserva Naturale della Pineta Dannunziana approvato dalla Regione Abruzzo già a luglio 2020.

      Dopo diversi tentativi e tanta insistenza siamo finalmente riusciti ad ottenere un impegno a rispettare quanto disposto da una legge regionale approvata da due anni e che attendeva solo di essere applicata.– dichiara il consigliere del M5S Pescara Massimo Di Renzo – La Pineta Dannunziana nei prossimi anni andrà incontro ad una profonda trasformazione e questo processo non può essere affrontato solo da un punto di vista politico/amministrativo ma deve tenere conto soprattutto degli aspetti ambientali propri di una riserva naturale”.

      D’altronde da una lettura attenta della norma è facile verificare che i termini previsti per l’istituzione del Comitato di Gestione della Riserva e per la nomina del Direttore della Riserva Naturale della Pineta Dannunziana sono ormai passati da tempo. Infatti all’articolo 26 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano di Assetto Naturalistico della Pineta Dannunziana è previsto che “il Consiglio Comunale definisce, entro 90 giorni dalla data di adozione del PAN, l’assetto e le modalità di funzionamento dell’ufficio di Direzione della Riserva.

      Grazie all’approvazione del nostro Ordine del Giorno potremo affidarci a persone dotate di comprovata formazione scientifica e grande esperienza in ambito ambientale – aggiungono i consiglieri Erika Alessandrini e Paolo Sola – “Il futuro di uno dei gioielli della nostra città ha bisogno di tutto il supporto possibile soprattutto dopo le ferite inferte dall’incendio dell’anno scorso.

      Abbiamo voluto sottoporre al Consiglio Comunale questo documento per sottolineare che la politica non può sempre considerarsi sufficiente a se stessa e che la gestione della Pineta Dannunziana è cosa ben diversa da quella di un semplice parco cittadino. – concludono i Consiglieri del M5S Pescara – Siamo di fronte ad una vera riserva naturale e grazie al Comitato di Gestione e al Direttore della Riserva tutte le decisioni verranno prese solo dopo il vaglio di persone che hanno le capacità tecniche per valutare tutte le implicazioni e le conseguenze conseguenti alle azioni decise.

      Ultimi Articoli

      PSR: Imprudente, pubblicato bando per 18 Mln di euro per investimenti in aziende agricole

      Fondi per innovazione, digitalizzazione e ammodernamento. (Regflash) L’Aquila, 4 feb - Un bando con una...

      Incidenti sulla A14, CNA Fita Abruzzo: subito un tavolo sulla sicurezza

      Luciana Ferrone: «Cantiere infinito, servono certezze sui tempi di conclusione dei lavori» «Nei mesi scorsi,...

      A Città Sant’Angelo si fa anche l’inclusione sociale e sportiva in favore della comunità ucraina

        di Bruno D’Alfonso L’inclusione sociale e la solidarietà pro Ucraina passano anche attraverso lo sport....

      PRONTO SOCCORSO PESCARA: UN INTERO TERRITORIO IN EMERGENZA

      L’ANALISI DEL VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE DOMENICO PETTINARI CHE METTE NERO SU BIANCO LE CRITICITÀ...

      Altre notizie

      PSR: Imprudente, pubblicato bando per 18 Mln di euro per investimenti in aziende agricole

      Fondi per innovazione, digitalizzazione e ammodernamento. (Regflash) L’Aquila, 4 feb - Un bando con una...

      Incidenti sulla A14, CNA Fita Abruzzo: subito un tavolo sulla sicurezza

      Luciana Ferrone: «Cantiere infinito, servono certezze sui tempi di conclusione dei lavori» «Nei mesi scorsi,...

      A Città Sant’Angelo si fa anche l’inclusione sociale e sportiva in favore della comunità ucraina

        di Bruno D’Alfonso L’inclusione sociale e la solidarietà pro Ucraina passano anche attraverso lo sport....