Altro
    Altro
      HomeSanitàOspedali in estate, ecco il piano della Asl Chieti

      Ospedali in estate, ecco il piano della Asl Chieti

      Pubblicato

      “Un’invettiva che non comprendo quella sugli accorpamenti, perché in provincia di Chieti, come nel resto d’Italia, rappresentano pratica diffusa, che permette le ferie dovute al personale senza togliere nulla all’assistenza”. Doverosa la replica del Direttore generale della Asl Thomas Schael alle reazioni di alcuni rappresentanti delle istituzioni al programma di rimodulazione temporanea dei posti letto approvato dal Collegio di Direzione. 

      “Abbiamo lasciato inalterata la dotazione delle Medicine e Geriatrie – aggiunge Schael – in considerazione dei possibili effetti del caldo sulla popolazione anziana e sui fragili in generale, che possono avere maggiore bisogno di assistenza anche per il riacutizzarsi di patologie croniche. Al contrario un fisiologico calo della domanda viene registrato sul fronte chirurgico, perché gli interventi programmati in estate sono ridotti, e i posti letto garantiti vengono utilizzati essenzialmente per le urgenze. Insomma la rimodulazione risponde alle esigenze reali espresse dagli utenti nei mesi estivi, e consente ai nostri operatori il necessario e dovuto riposo”.

      Il piano, che avrà durata di 3 mesi, è spalmato su tutti gli ospedali, ed è così formulato:

      Chieti. Rianimazione (10p.l.) resta al 12M, Terapia Intensiva Neonatale (8 p.l.) resta al 13 B, mentre al 10 M vanno Chirurgia vascolare (6 p.l), Oculistica (5 p.l), Otorino (6 p.l), Chirurgia (6 p.l.) eTerapia del dolore (1 p.l).  Chirurgia toracica (11 p.l.) e Chirurgia oncologica (11 p.l.) vanno al 9 A;

      Ortona. Sono tutte concentrate al 4° piano le attività di Chirurgia generale (4 p.l.), Ortopedia (2 p.l.), Ostetricia e Ginecologia (2/4 p.l secondo necessità), Breast Unit (8 p.l.); 

      Lanciano. Rianimazione (4 p.l.) resta al piano attuale, mentre Chirurgia Maxillo Facciale-Otorino (6 p.l.) e Chirurgia generale (14 p.l.) sono al padiglion 9;

      Vasto. Rianimazione (4 p.l.) resta al piano attuale; vanno al padiglione 1, 3° piano, Ortopedia (12 p.l.), Chirurgia generale (12 p.l.), Otorino (4 p.l.); Ostetricia e Ginecologia (12 p.l) al padiglione 1, 4° piano,  Urologia (10 p.l.), Malattie Infettive (8 p.l) al padiglione 3. 

      “Mi pare evidente che non ci sia nulla di drammatico in questa organizzazione – conclude il Direttore – e soprattutto di lesivo in termini di assistenza e diritto alla salute. Non sono pertanto giustificati preoccupazioni e allarmismi, da noi come in tutte le altre Aziende che adottano la stessa organizzazione”.

      Ultimi Articoli

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...

      “Back to the real world”, lo spettacolo conclusivo della UT Factory

      Il 22 luglio alle ore 20.45, l'impresa Unaltroteatro di Lorenza Sorino ed Arturo Scognamiglio, porta in...

      Altre notizie

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...