Altro
    Altro
      HomeSocietàNAPOLI, SU TANGENZIALE SI SPERIMENTA TARGAGO: STOP SOSTE AL CASELLO

      NAPOLI, SU TANGENZIALE SI SPERIMENTA TARGAGO: STOP SOSTE AL CASELLO

      Pubblicato

      Su tangenziale si sperimenta TargaGo: stop soste al casello
      Da ASPI un nuovo servizio gratuito per abbattere tempi e CO2

      Napoli – Si chiama TargaGo ed è un’app gratuita che, grazie a un borsellino digitale ricaricabile, consente di passare al casello della Tangenziale di Napoli senza fermarsi. L’innovativo servizio, sviluppato da Autostrade per l’Italia, con l’accordo del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti viene sperimentato a Napoli, dove oggi, nella sala giunta di Palazzo San Giacomo, si è tenuta la conferenza stampa di lancio al pubblico.

      “Ancora una volta – ha detto il sindaco Gaetano Manfredi – Napoli e la sua autostrada cittadina sono al centro di una sperimentazione tecnologica, che vede la città come laboratorio per questa applicazione. TargaGo renderà più veloci i passaggi al casello, con un notevole beneficio anche dal punto di vista ambientale. L’obiettivo comune è migliorare la viabilità e rendere la mobilità sempre più sostenibile. Anche grazie a Tangenziale, Napoli si proietta sempre più verso il futuro e questa ulteriore innovazione è molto importante”.

      Il sistema consentirà un pagamento dinamico del pedaggio attraverso la sola lettura della targa, su tutte le piste dedicate al telepedaggio.

      Durante la prima fase di test, condotta con la supervisione dell’Università degli studi di Napoli Federico II, il servizio è stato gestito da Autostrade per l’Italia e, in base al buon esito di questa seconda fase di sperimentazione avviata oggi, dopo un confronto con Mit, Aiscat e le Autorità garanti, in futuro ci potrà essere, in relazione a Tangenziale, un’estensione ai service provider esterni che siano interessati a questa tecnologia.

      L’obiettivo è quello di velocizzare il passaggio dei veicoli al casello, eliminando i tempi di attesa e le emissioni inquinanti e di CO2, verso una mobilità sempre più sostenibile grazie all’impiego di nuove tecnologie: TargaGo, infatti, è un servizio totalmente digitalizzato per gli automobilisti, un nuovo sistema che non richiederà nessun tipo di dispositivo a bordo.

      “Ancora una volta Tangenziale di Napoli diventa protagonista nell’innovazione tecnologica con il lancio, oggi, di un sistema del tutto innovativo. TargaGo – ha spiegato l’Ad di Tangenziale Luigi Massa -, complementare agli altri metodi di pagamento elettronico che comunque richiedono una sosta, consente di velocizzare i transiti eliminando le code al casello, con una riduzione delle emissioni. Scaricare l’app è gratuito e il saldo del pedaggio avviene in modalità automatica, con la possibilità di controllare in tempo reale i pagamenti effettuati direttamente dal proprio telefonino. Il servizio è attivo su tutte le stazioni nelle 20 piste dedicate al telepedaggio contrassegnate con la
      segnaletica di colore giallo”.

      Il sistema funziona con l’identificazione della targa – nel pieno rispetto della privacy del cliente – al passaggio della vettura nelle corsie “gialle” del casello, dove non è richiesta la fermata del veicolo per effettuare il pagamento. Il sistema è veloce e gratuito ed è rivolto, in questa prima fase, a clienti in possesso di un veicolo, con targa italiana di classe 2, cioè veicoli a 2 assi, come auto, furgoni, minibus. Sono invece esclusi i motoveicoli e mezzi pesanti. Per utilizzarlo basterà scaricare l’app o registrarsi sul sito Targago.it.

      Con TargaGo i pedaggi si potranno pagare con il “borsellino digitale” precedentemente caricato mediante carta di credito, di debito o prepagata. È possibile inserire per ogni utente fino a due targhe. Attivato il servizio, l’utente non dovrà più preoccuparsi di saldare ogni singolo pedaggio, perché sarà il sistema a procedere automaticamente all’addebito leggendo la targa. E sarà la stessa app ad avvisare l’utente con un sistema di notifiche quando il credito residuo sul “borsellino digitale” starà per esaurirsi.

      Il prossimo step della sperimentazione potrà permettere di associare all’app una carta di credito senza ricorrere al borsellino elettronico, rendendo ancora più veloce la modalità di pagamento.

      Ultimi Articoli

      PREMIO LETTERARIO EMILY “I MILLE VOLTI DELLA VIOLENZA”: TUTTO PRONTO PER LA SEMIFINALE

      Grande attesa per la proclamazione dei cinque volumi finalisti e del vincitore della Sezione...

      ATA, al via da oggi le procedure per 1.435 progressioni di carriera

      Valditara: “Riconosciamo e valorizziamo le competenze del personale scolastico, decisivo per migliorare la qualità...

      Teramo, Il 25 luglio seduta del Consiglio Comunale

      Il Presidente del consiglio comunale Alberto Melarangelo, ha convocato la prossima seduta dell’assise, all’auditorium...

      Riaperto Ambulatorio Odontoiatrico presso la Casa Circondariale di Pescara: un impegno concreto per la salute dei detenuti

      Riapertura dell'Ambulatorio Odontoiatrico presso la Casa Circondariale di Pescara: un impegno concreto per la...

      Altre notizie

      PREMIO LETTERARIO EMILY “I MILLE VOLTI DELLA VIOLENZA”: TUTTO PRONTO PER LA SEMIFINALE

      Grande attesa per la proclamazione dei cinque volumi finalisti e del vincitore della Sezione...

      ATA, al via da oggi le procedure per 1.435 progressioni di carriera

      Valditara: “Riconosciamo e valorizziamo le competenze del personale scolastico, decisivo per migliorare la qualità...

      Teramo, Il 25 luglio seduta del Consiglio Comunale

      Il Presidente del consiglio comunale Alberto Melarangelo, ha convocato la prossima seduta dell’assise, all’auditorium...