Altro
    Altro
      HomeCostumePOSTE ITALIANE: BUONI PER I MINORI, UNO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO DELLE...

      POSTE ITALIANE: BUONI PER I MINORI, UNO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI

      Pubblicato


      Con la fine della scuola il buono fruttifero postale è il regalo ideale per aiutare figli e nipoti a costruire il loro futuro e a realizzare quello che ancora devono immaginare

      Roma, 5 giugno 2024 – Il regalo perfetto per la fine della scuola per accompagnare la crescita dei più piccoli e avvicinarli al mondo del risparmio. Sono i buoni fruttiferi postali dedicati ai minori, disponibili in tutti i 472 uffici postali abruzzesi e anche online.
      I buoni per i minori possono essere sottoscritti in forma cartacea da un genitore, un nonno o un amico purché maggiorenne oppure in forma dematerializzata direttamente online sul sito poste.it o tramite l’app BancoPosta, o in qualsiasi ufficio postale, dal genitore o dal tutore previa apertura del libretto dedicato ai minori a cui i buoni saranno collegati. Il buono può essere intestato esclusivamente al minore e cresce insieme a lui, perché gli interessi maturano fino al compimento del 18° anno di età, con un tasso di interesse annuo lordo che può arrivare fino al 6%.
      Per poter sottoscrivere i buoni in forma dematerializzata, il minore deve essere intestatario di un libretto di risparmio dedicato ai minori e il maggiorenne che lo sottoscrive deve essere titolare di un libretto di risparmio postale o di un conto corrente BancoPosta sul quale addebitare l’importo.
      I buoni possono essere sottoscritti ai minori di età compresa tra 0 e 16 anni e mezzo; quando festeggerà i suoi 18 anni, il valore dei buoni sottoscritti e gli interessi maturati saranno accreditati sul Libretto di risparmio di cui è intestatario il minore.
      I buoni dedicati a minori hanno un rendimento fisso crescente, sono prodotti garantiti dallo Stato italiano e sono esenti da costi, salvo gli oneri fiscali, sono esenti da imposta di successione e godono di una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi.
      In Abruzzo risultano sottoscritti 1 milione e 562mila buoni fruttiferi, tra quelli dedicati ai minori, i classici buoni ordinari e altre tipologie con durate e rendimenti diversificati. Statisticamente, si può dire che ogni cittadino abruzzese possiede almeno un buono postale: una forma di risparmio tradizionale garantita dallo Stato italiano, da sempre apprezzata per la sua affidabilità e adesso anche per la possibilità di sottoscrizione online.

      Ultimi Articoli

      Martedì a Roma, in Piazza Santi Apostoli, alle 17,30: “ce stanno quelli che nun ce vonno sta'”

      I Disegni di Legge Costituzionale presentati dal Governo, in corso di approvazione alla camera...

      Incendio in un’autofficina a Milano: tre morti e tre feriti. Il video

      Un tragico incendio è scoppiato ieri a Milano, precisamente in una autofficina situata tra...

      Beccaria di Milano, ennesima evasione

      Non c’è pace all’Istituto Penale per Minorenni ‘Cesare Beccaria’ di Milano. Due detenuti, sembra...

      TORNA IL CINELIDO, SI ACCENDE IL CINEMA SULLA SPIAGGIA DI VASTO MARINA

      La suggestiva rassegna raddoppia gli appuntamenti per tutte le età “Vasto Marina tornerà ad ospitare...

      Altre notizie

      Martedì a Roma, in Piazza Santi Apostoli, alle 17,30: “ce stanno quelli che nun ce vonno sta'”

      I Disegni di Legge Costituzionale presentati dal Governo, in corso di approvazione alla camera...

      Incendio in un’autofficina a Milano: tre morti e tre feriti. Il video

      Un tragico incendio è scoppiato ieri a Milano, precisamente in una autofficina situata tra...

      Beccaria di Milano, ennesima evasione

      Non c’è pace all’Istituto Penale per Minorenni ‘Cesare Beccaria’ di Milano. Due detenuti, sembra...