Altro
    Altro
      HomeSpettacoli e TvTeatro Regio Torino, le date da non perdere

      Teatro Regio Torino, le date da non perdere

      Pubblicato

      Il Teatro Regio ospiterà, per la prima volta, la Premiazione dei vincitori del Premio Abbiati. La commissione dell’Associazione della Critica Musicale, presieduta da Angelo Foletto, ha assegnato il premio quale Miglior spettacolo del 2023 a La Juive di Jacques Fromental Halévy che ha inaugurato a settembre la Stagione del Regio. Uno spettacolo memorabile firmato dal regista Stefano Poda con la direzione di Daniel Oren e, nel ruolo dei protagonisti, Mariangela Sicilia e Gregory Kunde.

      Mathieu Jouvin, che ritirerà il premio, afferma: «Sono estremamente soddisfatto per il premio Abbiati a La Juive come miglior spettacolo del 2023. Questo significativo riconoscimento non solo attesta la qualità artistica dell’opera, ma fa da sprone a proseguire il lavoro che, insieme al Direttore artistico Cristiano Sandri, stiamo portando avanti e rende merito alla nostra visione di presentare una varietà di titoli capaci di incuriosire e intrigare il pubblico».

      Alla cerimonia interverranno molti dei premiati di questa edizione: da Stefano Poda al direttore d’orchestra Daniele Gatti, da Andrea Bernard nominato miglior regista, a Mel Page miglior scenografa e costumista, dal clavicembalista Enrico Baiano al soprano Olga Bezsmertna e alla compositrice Lisa Streich, miglior prima esecuzione.

      Parteciperanno inoltre rappresentanti del Festival Mahler, premio speciale, e del Teatro Regio di Parma per l’iniziativa “Opera in carcere”.

      Il Trio Sheliak, vincitore del premio Farulli, eseguirà alcuni brani dal vivo.

      «Il Premio Abbiati, dichiara il presidente Andrea Estero, da più di quarant’anni ha la funzione di raccontare la vita musicale italiana portando all’attenzione istituzioni e realtà di grande valore»

      Vi aspettiamo per festeggiare insieme, ingresso libero.

      Il trittico

      Il tabarro – Suor Angelica – Gianni Schicchi 21 giugno – 4 luglio

      Il trittico è l’ultima produzione della Stagione 2023/2024, in scena da venerdì 21 giugno a giovedì 4 luglio, un altro titolo fondamentale di Giacomo Puccini, che proponiamo come il compositore lo concepì: un percorso unitario dall’oscurità verso la luce, il cui effetto finale è molto più potente della semplice somma delle parti.

      «Ci sono leggi fisse in teatro: interessare, sorprendere e commuovere o far ridere bene» questa massima estetica di Puccini si riflette perfettamente nella sua penultima creazione, Il trittico, capace di fondere in un’unica opera il dramma, la spiritualità e la commedia, dimostrando una maestria unica nel trattare temi così variegati. Il trittico comprende la brutale tragedia Il tabarro, la lirica e sensibile Suor Angelica e la commedia Gianni Schicchi. Tre epoche, tre scenari, tre «colori», per Puccini è proprio in questi contrasti che risiede l’unità dell’opera.

      Sul podio dell’Orchestra, del Coro e del Coro di voci bianche del Regio sale Pinchas Steinberg, interprete ideale per affrontare le sfide imponenti poste da questo trittico e direttore in grado di percepire il respiro unitario delle tre partiture. Ulisse Trabacchin è maestro del Coro e Claudio Fenoglio istruisce il Coro di voci bianche. Il nuovo allestimento, in coproduzione con il Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles, è firmato da Tobias Kratzer, che rilegge la triade in chiave moderna, esaltando le differenze e, allo stesso tempo, creando rimandi e connessioni. Protagonista de Il tabarro e di Gianni Schicchi è Roberto Frontali, mentre Elena Stikhina e Anna Maria Chiuri affronteranno i personaggi intensi della protagonista di Suor Angelica e della zia principessa.

      L’Anteprima Giovani, riservata agli Under 30, è in programma martedì 18 giugno alle ore 19.30. Tutti gli spettacoli serali avranno inizio alle ore 19.30 e non alle ore 20.

      L’opera sarà presentata mercoledì 12 giugno al Piccolo Regio Puccini alle ore 18, nella conferenza-concerto a ingresso libero condotta da Susanna Franchi.

      ACQUISTA I BIGLIETTI
      Vuoi vivere l’opera in un modo unico e interattivo? Il Teatro Regio ti dà la possibilità di prendere parte alla messa in scena di Gianni Schicchi, l’ultima opera del Trittico di Giacomo Puccini. Potrai salire sul palcoscenico e vivere l’azione a pochi metri dai protagonisti, immergendoti così nella meravigliosa musica dell’opera famosa in tutto il mondo anche per l’immortale aria «O mio babbino caro».

      Per Gianni Schicchi, il regista Tobias Kratzer ha scelto di portare in scena gli spettatori nel vero senso della parola. Ha ideato infatti delle gradinate in palcoscenico, che fanno da sfondo alla scena, da dove il pubblico osserva la storia della famiglia come se fosse in uno studio televisivo dove si gira un reality show. I partecipanti dovranno quindi applaudire, ridere o fischiare e commentare quanto accade in palcoscenico guidati dagli “scaldapubblico”, proprio come durante la registrazione di uno show televisivo.

      Sei pronto a lasciarti travolgere dalla magia di questa performance?

      Se hai 18 anni compiuti e desideri prendere parte a questa grande avventura musicale e teatrale, invia la tua candidatura compilando i moduli che trovi qui e diventerai uno dei protagonisti di Gianni Schicchi!

      La meglio gioventù Stagione 2024/2025

      La meglio gioventù è il titolo della nuova Stagione del Teatro Regio, che inizia il 1° ottobre 2024 e si conclude il 29 giugno 2025. Un’esplosione di talento e di bellezza che incanterà gli appassionati e un viaggio emozionante nel mondo dell’opera per chi vi si accosterà per la prima volta. Il Regio propone dodici titoli, di cui sette nuovi allestimenti tra cui una trilogia inedita dedicata a Manon Lescaut, un evento eccezionale che ha come punto di partenza la giovane protagonista del romanzo dell’abate Prévost che ha ispirato tre compositori: Daniel Auber, Jules Massenet e Giacomo Puccini, al centro di questo progetto nell’anno del centenario. Infine, spazio alla danza con due imprescindibili balletti classici e il Gala con Roberto Bolle and Friends. La recente riorganizzazione dei settori della sala e una nuova e vantaggiosa politica dei prezzi renderanno il Teatro sempre più accessibile.

      Proseguiamo inoltre il percorso intrapreso per rendere il Teatro sempre più accessibile, con l’introduzione di alcune novità tra cui sottolineiamo: l’unione dei settori di platea C e D in un unico settore C ancora più conveniente; sarà più facile partecipare alle Prime e apprezzare insieme il nuovo titolo in scena grazie all’allineamento del prezzo alle altre recite e, inoltre, acquistare o rinnovare l’abbonamento sarà ancora più conveniente, infatti lo sconto rispetto alla somma dei singoli biglietti passa al 30%.

      Riassumiamo qui le scadenze di rinnovi e di vendita di abbonamenti, carnet e biglietti. Per il dettaglio vi rimandiamo al nostro sito.

      Manon Manon Manon

      I biglietti, gli abbonamenti e i carnet 3Manon sono in vendita, sia alla Biglietteria sia online.

      Stagione d’Opera e di Balletto

      • Fino a sabato 20 luglio: rinnovo degli abbonamenti a posto fisso esclusivamente alla Biglietteria del Teatro.
      • Nuovi abbonamenti a posto fisso in vendita alla Biglietteria e on line sul sito del Regio a partire da lunedì 17 giugno.
      • Da lunedì 15 luglio vendita dei biglietti per tutti gli spettacoli e dei carnet a scelta a 3 o 4 spettacoli. Per agevolare le modalità di acquisto, è possibile il pagamento rateizzato degli abbonamenti e dei carnet.
      • Le nuove Regio Card e Regio Card Giovani 18-30 sono in vendita da lunedì 15 luglio.

      Ultimi Articoli

      S. Teresa, incontro dibattito “La radice culturale della violenza tra i giovani”

      L'associazione Artistica e Culturale Santa Teresa, con il patrocinio del Comune di Spoltore, organizza...

      IL SINDACO DI SPOLTORE SALUTA IL RICERCATORE SIMONE FIOCCOLA

      Simone Fioccola è un giovane ricercatore di Spoltore, laureato in chimica teorica e impegnato...

      PREMIO LETTERARIO EMILY “I MILLE VOLTI DELLA VIOLENZA”: TUTTO PRONTO PER LA SEMIFINALE

      Grande attesa per la proclamazione dei cinque volumi finalisti e del vincitore della Sezione...

      ATA, al via da oggi le procedure per 1.435 progressioni di carriera

      Valditara: “Riconosciamo e valorizziamo le competenze del personale scolastico, decisivo per migliorare la qualità...

      Altre notizie

      S. Teresa, incontro dibattito “La radice culturale della violenza tra i giovani”

      L'associazione Artistica e Culturale Santa Teresa, con il patrocinio del Comune di Spoltore, organizza...

      IL SINDACO DI SPOLTORE SALUTA IL RICERCATORE SIMONE FIOCCOLA

      Simone Fioccola è un giovane ricercatore di Spoltore, laureato in chimica teorica e impegnato...

      PREMIO LETTERARIO EMILY “I MILLE VOLTI DELLA VIOLENZA”: TUTTO PRONTO PER LA SEMIFINALE

      Grande attesa per la proclamazione dei cinque volumi finalisti e del vincitore della Sezione...