Latina-Pescara 1-2

0
114

Seconda giornata del campionato di Serie C, girone C, il Pescara affronta, in trasferta, il Latina. Il match termina 2-1 in favore del Delfino. Colombo, tecnico dei biancazzurri, è costretto a rinunciare ad Ingrosso, rimasto ai box a causa di un problema alla caviglia che lo metterà ai margini anche per le prossime due gare. Per cui Colombo conferma 9 undicesimi del match di esordio con l’Avellino e schiera, con il 4-3-2-1: Plizzarri in porta, Cancellotti, Pellaccani, Brosco e Milani in difesa. Centrocampo composto da Mora, Kraja e Gyabuaa, a ridosso dell’unica punta, Lescano, il tandem Cuppone-Delle Monache. Il Latina del teramano Di Donato, scende in campo con il 3-5-2: Cardinali tra i pali, Carissoni, Andrea Esposito e Giorgini a comporre il reparto arretrato. Quintetto di centrocampo affidato a Teraschi, Barberini, Amadio, Tessiore e Antonio Esposito. Fabrizi e Margiotta i due attaccanti neroblu.

I TEMPO – Bastano 7 minuti al Pescara, per creare la prima occasione da gol. Delle Monache, sull’out di sinistra, salta Antonio Esposito, mette in mezzo per Lescano, ma viene anticipato da Carissoni che rischia l’autogol toccando male il pallone, bravo, però, a salvare sulla linea. Sempre biancazzurri pericolosi, al 18’, sugli sviluppi di un corner: conclusione dal limite di Pellaccani, palla di poco a lato. Al 25’ Cuppone parte da centrocampo, arriva occhi negli occhi con Cardinale ma l’avanti biancazzurro si lascia ipnotizzare dall’estremo difensore di casa che manda la palla in corner. Sugli sviluppi di questo, Pellaccani prolunga la traiettoria per Mora che deve solo colpire di testa, realizzando il gol del vantaggio pescarese. Solo due giri di lancette e al 27’ minuto il Pescara raddoppia. Cuppone recupera palla a centrocampo, punta la porta e, questa volta, fa tutto bene e trafigge Cardinali che può solo vedere entrare la palla in rete. Il Pescara gestisce il doppio vantaggio, fino al termine dell’unico minuto di recupero. 

II TEMPO – La ripresa, parte sempre con il Pescara padrone del pallone. Gestione totale dei biancazzurri che non corrono rischi e che potrebbero chiudere la gara prima con Tupta, subentrato a LEscano, al 73’ con un gran tiro che, però, si stampa sulla schiena di Cuppone che si trasforma in difensore e salva il Latina. Al 74’ è ancora Cuppone a divorarsi il gol del 3-1, servito magistralmente da Tupta, piattone al volo che si spegne tra le braccia di Cardinali. AL 77’ il Latina rimane in dieci uomini per il secondo giallo rifilato a Carissoni, per un fallo su Cancellotti. Nonstante l’uomo in meno, i padroni di casa ci credono e all’82’ accorciano le distanze. Pellaccani atterra in area Fabrizi, calcio di rigore per il Latina, trasformato da Rosseti. Brivido biancazzurro all’86’ minuto, con la girata di Fabrizi dal limite che sfiora il palo alla sinistra di Plizzari. Ultima emozione della gara e il Pescara, così, raggiunge la seconda vittoria in campionato. Prossimo incontro, mercoledì 14 settembre, ore 21:00 all’Adriatico con il Crotone. 

TABELLINO

Marcatori: 25’ Mora (P); 27’ Cuppone (P); 82’ Rosseti c.d.r. (L); 

Latina (3-5-2): Cardinali, Carissoni, Esposito And., Giorgini, Teraschi (90’ Di Mino), Barberini (46’ Sannipoli), Amadio, Tessiore, Esposito Ant. (70’ Cortinovis), Fabrizi, Margiotta (62’ Rosseti).

A disposizione: Tonti, Celli, Rossi, Nori, Bordin, Giannini.

All. Di Donato

Pescara (4-3-2-1): Plizzari, Cancellotti, Pellaccani, Brosco (87’ Boben), Milani, Mora, Kraja (66’ Palmiero), Gyabuaa (61’ Germinario) , Cuppone, Delle Monache (46’ Kolaj), Lescano (61’ Tupta).

A disposizione: Sommariva, D’Aniello, Vergani, De Marino, Desogus, Mehic, Saccani.

All. Colombo

Ammoniti: 30’ Carissoni (L); 52’ Milani (P); 57’ Plizzari (P); 66’ Brosco (P); 95’ Amadio (L)

Espulso Carissoni al 77’ per doppio giallo