Nel 2022 il Pescara ha speso €422.822,58 per i procuratori

0
177

Solo il Crotone ha fatto peggio con €1.165.000,31, l’imprendibile Catanzaro appena €174.760,00

Inversamente proporzionale. Inversamente proporzionale a quanto dice il campo. E’ così che andrebbe sintetizzata la questione relativa ai compensi erogati agli agenti dei calciatori nel 2022. Il Catanzaro, che guida stabilmente e senza nessuna insidia e pericolo il girone C del campionato di Serie C, nella passata stagione, ha speso appena €174.760,00 ed è collocabile fuori dal podio, almeno qui, nella speciale classifica delle spese sostenute a vantaggio dei procuratori sportivi. Il sodalizio, invece, che, più di ogni altro, ha davvero folleggiato in termini di uscite per le mediazioni con i tesserati è, senza rivale alcuno, il Crotone con ben €1.165.000,31. Al secondo posto, ma solo per questioni di parcelle agli agenti, è proprio il Pescara che, nella passata stagione, ha speso €422.822,58, dietro i biancazzurri, l’Avellino con €302.095,41. Facendo un rapido riepilogo, questa è la classifica relativamente alle uscite per gli agenti dei giocatori nel 2022:

1 Crotone €1.165.000,31

2 Pescara €422.822,58

3 Avellino €302.095,41

Classifica dettata dal campo

Catanzaro 90   

Crotone    74   

Pescara     59 

Avellino    43 (13ma posizione).

Ci sarà una ragione?