Altro
    Altro
      HomeSportPescara, il convegno “La carta dei diritti delle donne nello sport”

      Pescara, il convegno “La carta dei diritti delle donne nello sport”

      Pubblicato

      Si terrà venerdì 6 ottobre 2023 dalle ore 16 il convegno dal titolo La carta dei diritti delle donne nello sport all’interno della salva convegni Avis comunale in piazza Salvo D’Acquisto, 19/21 Pescara.

      Un evento voluto da USacli APS Abruzzo in collaborazione con Avis Comunale Pescara e Assist (Associazione nazionale atlete) e che vedrà gli interventi di Adamo Scurti consigliere comunale, presidente della Commissione Sport e presidente regionale Abruzzo USacli Aps e di Roberta Foschi Referente regionale Abruzzo Assist.

      Un momento in cui associazioni, esperti di diritto e tecnici si confronteranno su diverse tematiche dello sport femminile che andranno dalla privacy alla contrattualità della pratica sportiva passando per forme di violenza velata nel mondo sportivo e arrivare all’impiantistica sportive e alle difficoltà di accesso ad esse da parte delle società femminili.

      “La storia dello sport – afferma il presidente USAcli Adam Scurti – è stata a lungo caratterizzata da una netta predominanza maschile e, ancora oggi, vi sono profonde differenze di genere tanto è vero che gli sport definiti generalmente maschili risultano maggiormente rilevanti dal punto di vista economico, sociale e culturale. Il coinvolgimento maschile e femminile nello sport, veniva utilizzato per riportare le differenze tra maschi e femmine: forti e competitivi i primi, deboli, remissive e passive le seconde. In questo scenario nasce la carta etica per lo sport femminile, la cui azione è quella di migliorare le condizioni di tutto il mondo dello sport; così anche per le donne che vivono questa dimensione essendo loro complementari e sostanziali. La carta – conclude Scurti – contiene il principio della pari accessibilità alla pratica sportiva e alla presa d’atto che lo sviluppo delle attività sportive costituiscono un parametro di civiltà, uguaglianza, equità, solidarietà e democrazia. Inoltre la pratica sportiva ha una valenza educativa e di inclusione molto rilevante al fine di contrastare le discriminazioni, i disagi, le violenze e le differenze di genere”.

      Ultimi Articoli

      Andrea Vendrame, vittoria da profeta in patria

      di Davide Pitocco In questa giornata di fine maggio la carovana rosa è impegnata in...

      Aperta la prevendita per LA NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO

      Tradizionalmente fissato all’ultimo sabato di agosto, l’evento di fine estate che coinvolge uno dei...

      A Pescara la Giornata di prevenzione del cavo orale per emopatici

      Lunedì 27 Maggio, la UOS Odontoiatria della ASL di Pescara, in collaborazione con l'AGBE...

      VASTO, IN MOSTRA LE OPERE DI SERGIO FERMARIELLO

      Sabato 25 maggio alle 17,30 nella Pinacoteca di Palazzo d’Avalos è in programma la...

      Altre notizie

      Andrea Vendrame, vittoria da profeta in patria

      di Davide Pitocco In questa giornata di fine maggio la carovana rosa è impegnata in...

      Aperta la prevendita per LA NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO

      Tradizionalmente fissato all’ultimo sabato di agosto, l’evento di fine estate che coinvolge uno dei...

      A Pescara la Giornata di prevenzione del cavo orale per emopatici

      Lunedì 27 Maggio, la UOS Odontoiatria della ASL di Pescara, in collaborazione con l'AGBE...