Altro
    Altro
      HomePoliticaEsteri, Ministro Tajani alla Conferenza di alto livello sulla pace in Ucraina...

      Esteri, Ministro Tajani alla Conferenza di alto livello sulla pace in Ucraina a Lucerna

      Pubblicato

      Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, sarà domani e domenica (15-16 giugno) in missione a Lucerna, in Svizzera, per partecipare alla Conferenza di alto livello sulla pace in Ucraina.

      La conferenza, che ha luogo dopo quattro riunioni di coordinamento sui dieci punti della Formula per la Pace del Presidente ucraino Zelensky, intende avviare un processo per la fine del conflitto con un percorso di pace basato sul diritto internazionale e sulla Carta delle Nazioni Unite.

      “Come dimostrano le discussioni in corso al Summit G7 in Puglia sotto la guida del Presidente del Consiglio, l’Italia ha messo al centro della propria presidenza del G7 l’Ucraina e la sua ricostruzione”, ha commentato Tajani, ricordando che il nostro Paese ospiterà nel 2025 a Roma la prossima Conferenza per la Ricostruzione dell’Ucraina. “Insieme ai nostri partner” ha aggiunto “sosteniamo la libertà, la sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale dell’Ucraina, all’interno dei suoi confini internazionalmente riconosciuti”.

      Nel corso della Conferenza sono previste tre sessioni tematiche su: sicurezza nucleare, sicurezza alimentare e rilascio dei prigionieri di guerra. L’Italia continua a sostenere l’azione dell’AIEA e del Direttore Generale Grossi per assicurare la sicurezza degli impianti nucleari ucraini e in particolare della centrale di Zaporizhzhia. Come sostenuto dal Ministro Tajani sin dall’inizio del suo mandato, e nei numerosi incontri e contatti con il DG Grossi, il Governo italiano condanna il controllo e la militarizzazione da parte della Russia della centrale nucleare ucraina e auspica che sia messa pienamente in sicurezza.

      Il tema della sicurezza alimentare, che ha risentito degli effetti dell’aggressione russa sulla produzione e l’esportazione di prodotti agricoli, è un settore chiave della nostra politica estera e della Cooperazione italiana, anche nel quadro del Piano Mattei e della Presidenza G7. Per ciò che riguarda il rimpatrio dei bambini ucraini e dei prigionieri di guerra, l’Italia è un membro attivo della Coalizione internazionale per il rimpatrio dei bambini ucraini.

      L’Italia è in prima linea per il sostegno umanitario all’Ucraina e per la ricostruzione del Paese. L’assistenza bilaterale all’Ucraina, al netto di quella militare e del nostro contributo all’assistenza europea, ammonta a più di 2 miliardi di euro. Nel corso della Conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina tenutasi a Berlino l’11 giugno, il Ministro Tajani ha annunciato ulteriori aiuti per 140 milioni di Euro a dono e a credito per interventi su infrastrutture energetiche, ferrovie, salute, agricoltura, recupero del patrimonio culturale di Odessa e sminamento umanitario.

      Ultimi Articoli

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...

      “Back to the real world”, lo spettacolo conclusivo della UT Factory

      Il 22 luglio alle ore 20.45, l'impresa Unaltroteatro di Lorenza Sorino ed Arturo Scognamiglio, porta in...

      Altre notizie

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...