PESCARA VERSO IL FUTURO

0
36

Le opere che cambieranno la città.

“Pescara deve essere all’avanguardia. Una città ecosostenibile, digitale e attenta
alla qualità della vita. Questa è la nostra strada maestra e questa è la strada che abbiamo
intrapreso e che continueremo a percorrere, realizzando nel 2023 opere per almeno 150
milioni di euro e appaltando almeno 70 progetti”.
Questa, in sintesi, per il sindaco Carlo Masci, il futuro prossimo di una città che nel
2023 vedrà andare a compimento alcune opere intraprese nei mesi scorsi e che si
appresterà a cambiare il proprio volto urbanistico grazie ad alcuni interventi che ne
ridisegneranno i contorni.
“Pescara verso il futuro – Le opere che cambieranno la citta” è il titolo scelto per
illustrare alla stampa la progettualità che ridefinirà e trasformerà gli spazi urbani della città.
Nella Sala Europa dell’Aurum di Pescara, il Sindaco Carlo Masci, il Presidente del
Consiglio comunale Marcello Antonelli, Assessori e Consiglieri, hanno illustrato nel
dettaglio una ventina degli oltre settanta progetti presentati. Tutti gli altri, sono resi noti,
attraverso una scheda riepilogativa, per una somma totale di oltre 150 milioni di euro.
Nella sua presentazione, il Sindaco ha tracciato un percorso che parte da via Andrea
Doria e che abbraccia tutta la città, in punti strategici, fino a chiudere il perimetro con il
“Waterfront” ossia la nuova area riqualificata del porto, in zona madonnina. Il Comune di
Pescara, si è aggiudicato oltre 59 milioni di euro dal Piano Nazionale di Ripresa e
Resilienza, andando a incidere nettamente sull’aspetto urbano.
“Pescara ha lanciato una sfida e sta centrando i propri obiettivi. Siamo secondi in
Italia nella copertura della fibra, con il 94% di case collegate, e la città ha più del doppio
delle corsie ciclabili , in rapporto alla superficie totale del territorio, rispetto alla media delle
città italiane”.
Nel corso della conferenza stampa, sono state rese note opere ambiziose, con i
cantieri che partiranno entro i primi sei mesi del 2023. Si passa dal rifacimento di via
Andrea Doria, alla riqualificazioni di aree abbandonate da anni come: Piazza Alessandrini,
lo svincolo della S.S. 714-Pescara sud, il Ferro di Cavallo, le palazzine di via Lago di
Borgiano, un nuovo palazzetto dello sport ecosostenibile e la riqualificazione di Borgo
Marino sud, villaggio Alcyone e Piazza IV Novembre. Nel corso della conferenza, è stato
presentato il nuovo volto che avranno sia Piazza Sacro Cuore e sia corso Umberto I.
Novità anche dal punto di vista dell’informazione e della comunicazione, sia attraverso il
sito ufficiale sia attraverso tutti gli altri canali web e social, affinché tutti, cittadini e
stakeholders, possano essere costantemente informati sull’andamento delle opere e sulle
decisioni strategiche del Comune di Pescara.