Fidas Pescara, studenti di design si sfidano con le migliori idee sulla donazione di sangue

0
117

Premi per due progetti e menzioni speciali per altri tre. La presidente Di Carlo: diventeranno campagne promozionali

Fidas Pescara ha premiato gli studenti dell’Isia, l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Pescara, che hanno vinto il contest “io x te”, per lo sviluppo di idee creative per la sensibilizzazione dei giovani alla donazione del sangue. A consegnare gli attestati e i premi in denaro e buoni, la presidente di Fidas Pescara e Abruzzo Anna Di Carlo, e la direttrice del Centro Trasfusionale dell’ospedale civile Patrizia Accorsi. “Il coinvolgimento dei giovani è per noi fondamentale”, spiega Di Carlo, “premiamo il loro talento e il loro impegno, li sosteniamo e ne apprezziamo idee e progetti. Dalla loro creatività prenderanno forma le nostre prossime campagne di promozione della donazione di sangue”.

Obiettivo del progetto è quello di porre l’attenzione sul concetto di supporto, unione, integrazione e completamento. Stimolare il senso di responsabilità nei confronti del prossimo. Reclutare donatori accrescendo ulteriormente il numero di nuovi donatori under 30. Gli studenti del terzo anno del corso di Comunicazione visiva 3, guidati dalla docente Vanessa Massacci, hanno sviluppato diversi lavori, tutti molto interessanti. La fase di ricerca è stata avviata a novembre 2022 con la supervisione della docente Monica Alegiani, di design del prodotto, e Marco D’Aroma, titolare dell’omonimo studio di design; nel mese di gennaio i ragazzi hanno iniziato a concettualizzare le prime idee per poi svilupparle e arrivare alla fase di presentazione finale.

Alla fine, il primo premio ex aequo è andato ad Anna Toppi per il suo progetto che si è distinto per la capacità di coinvolgere emotivamente il target attraverso una strategia semplice ed efficace. Primo posto ex aequo anche ad Alessandro AbbondanzaDaniele Furia Anastasia Livorni, il cui progetto si è distinto per il linguaggio diretto e irriverente, capace di attirare l’attenzione di un target giovane. Menzione di merito a Sabrina De Biasi per il miglior prodotto multimediale, ad Alice Palestini per la miglior installazione, a Shanti CianciusiChiara Puliti Daria Verrastro per la miglior comunicazione integrata.

Gli studenti del terzo anno Isia si sono distinti presentando progetti innovativi ed attuando strategie di comunicazioni non convenzionali in grado di coinvolgere emotivamente il target di ragazzi dai 18 ai 30 anni.

L’Isia è un Istituto pubblico di livello universitario appartenente al comparto Afam (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica) del Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca). Opera nei settori formativi del design, della comunicazione e della multimedialità avvalendosi di una metodologia formativa ben collaudata basata sull’accesso programmato degli studenti, sulla qualità e la completezza del piano degli studi e sulla professionalità e motivazione del corpo docenti.