Carlo Colucci presenta il libro “Diamanti grezzi” a “Pescara in Arte”

0
199

Papa Giovanni XXIII diceva: “Molti oggi parlano dei giovani, ma non molti, ci pare, parlano ai giovani”.
Il libro, “Diamanti grezzi” scritto da Carlo Colucci, nasce proprio dalla necessità di comunicare ai giovani seguendo la linea del cuore, e col cuore scritto. Un percorso laboratoriale che mette da parte qualsiasi archetipo, per abbandonarsi dal principio, al concetto socratico del “So di non sapere” poi attraverso il pensiero di Newton “ la verità si trova sempre nella semplicità e non nella complessità e confusione delle cose”, per approdare nei concetti valoriali di Adriano Olivetti, secondo cui era necessario ripartire dai valori fondanti, quali La Verità, la Giustizia, il Bene Comune e la Bellezza, per poter raccogliere i risultati sperati che portarono, infatti, la sua Lettera 32 sul tetto del mondo commerciale.

‘Insegnare, diceva qualcuno, è toccare un’anima per sempre” e da questo assunto muove l’innovativo metodo di studio proposto da Carlo Colucci” cita testualmente il prof. Massimo Pasqualone che ha curato una prefazione del libro, mentre l’altra è stata scritta dall’Intelligenza Artificiale LLM.

“la narrativa è intercalata da aneddoti, citazioni e riflessioni personali che rendono la lettura sia educativa che emotivamente coinvolgente” citata dall’intelligenza artificiale LLM (LARGE LANGUAGE MODEL).

“Pescara in Arte”, a cura dello stesso Massimo Pasqualone, si snoderà dal 27 dicembre al 3 gennaio prossimi tra mostre, presentazioni e letture. L’inaugurazione della rassegna si terrà mercoledì 27 dicembre alle ore 16 al Circolo Aternino di Pescara, dove si svolgerà l’intero programma dell’iniziativa.