“Attenti al lupo”, sul palco del Marrucino in scena i consigli anti-truffa per gli anziani

0
95

All’evento di CNA Pensionati presenti numerose  autorità istituzionali. Abruzzo regione a rischio

Falsi funzionari di enti pubblici o previdenziali, se non finti assistenti sociali, che ti chiamano a telefono o bussano sorridenti alla tua porta con fare suadente, magari parlando delle difficoltà di un tuo parente lontano di cui non si ha più memoria, ma alla fine escono con un assegno o un pacchetto di banconote che al parente non andranno mai. Oppure il tizio che finge di tamponare la tua auto, simula un incidente, scende e ti spilla denaro in quattr’otto perché è meglio sistemare tutto senza le assicurazioni. Per non parlare degli agguati perpetrati in prossimità degli sportelli postali dopo aver ritirato la magra pensione, o di chi si apposta al bancomat per rubare i numeri della tua carta. Fino alla più recente esplosione delle truffe perpetrate attaverso la rete, madre di tutti gli inganni più sofisticati contro chi non sa come difendersi o non ha più la forza per farlo. Storia di un vasto e triste campionario di inganni le cui vittime sono soprattutto, se non esclusivamente, gli anziani: una fascia sempre più ampia della popolazione che chiede a gran voce alle istituzioni maggiore tutela e protezione contro i tanti lupi travestiti da agnelli che ogni giorno si aggirano intorno al loro mondo, ingegnandosi su come e quando colpire. Sono le ragioni che hanno spinto CNA Pensionati Abruzzo e l’associazione Progetto Atenaconsumatori a organizzare un grande evento, dal titolo emblematico “Attenti al lupo”, in programma al teatro Marrucino di Chieti il 5 luglio prossimo, alle ore 17.

L’appuntamento, condotto dalla direttrice di CNA Chieti, Letizia Scastiglia, vuole accendere i riflettori su questo difficile tema, soprattutto per aiutare le potenziali vittime a difendersi. Per farlo, è stato messo a punto un Vademecum che si presenta come una sorta di piccola e semplice guida densa di informazioni e consigli contro truffe e raggiri: piccoli strumenti per contrastare ogni giorno chi vuol approfittare della tua buona fede o della tua ingenuità.

Per mettere a punto l’opuscolo, gli organizzatori si sono avvalsi della consulenza prestigiosa e insostituibile della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza , che nell’occasione saranno presenti sul palco del Marrucino con il Vice-Questore di Chieti, Miriam D’Anastasio, e con il Comandante Provinciale delle Fiamme Gialle, Colonnello Michele Iadarola,  che saranno intervistati dalla giornalista Daniela Senepa. Mentre il Questore dell’Aquila, Enrico De Simone, ha curato la prefazione del testo, che sarà rappresentato a Chieti dalla  Dirigente della Divisione Anticrimine Questura dell’Aquila Rosalba Angelone. Presente al Marrucino anche il Sindaco Diego Ferrara.

Ma come stanno le cose in Abruzzo? Male, stando alle statistiche elaborate nello scorso aprile dal ministero dell’Interno attraverso il Servizio Analisi criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in occasione della quinta campagna nazionale per la sicurezza degli anziani. Perchè la nostra regione offre di sé un volto non proprio rassicurante: stando infatti ai numeri, le truffe perpetrate nel 2022 ai danni della popolazione over 65, calcolate per 100mila abitanti, dicono infatti che la nostra regione figura al non certo invidiabile quinto posto della graduatoria per regioni, con 47 casi (alla pari del ben più grande Piemonte), dietro solo a i 66 casi del Lazio, i 50 dell’Emilia-Romagna, i 48 di Umbria e Lombardia. Dunque, c’è davvero molta strada da fare per assicurare alla popolazione anziana tutela in questo campo delicatissimo.

Il programma della serata – dedicata alla figura di Franco Cambi, presidente regionale di CNA Pensionati scomparso nei mesi scorsi – prevede anche una prima parte dedicata allo spettacolo: l’associazione “Da grande voglio crescere”, con le voci di Carmela Caiani, Gianfranco Cesarone, Antonella De Luca e Gianluca Di Vincenzo leggerà infatti il testo realizzato da Alberto Zoina che dà il titolo all’intero evento, ovvero “Attenti al lupo. Dialoghi sulla cattiva strada”. A concludere l’incontro sarà il presidente nazionale di CNA Pensionati Giovanni Giungi.