Ecco la XVII edizione di Dall’Etna al Gran Sasso

0
300

Torna la kermesse nel centro storico di Città Sant’Angelo con un programma ricco e appetitoso

Eccola, più bella e forte che mai. E, nonostante il fermo forzato della terribile sciagura economica e sociale che è stata la pandemia, torna in tutto il suo splendore Dall’Etna al Gran Sasso. A darne notizia, è proprio la neo “A.P. S. DAll’Etna al Gran Sasso”.  Una decisione salutata nella comunità di Città Sant’Angelo con grande entusiasmo anche per la sua valenza turistica e mediatica.  Le precedenti edizioni di questa seguitissima kermesse, infatti, hanno evidenziato un significativo numero di partecipanti che, molto spesso, sono andati ben al di là delle più rosee aspettative degli organizzatori.  Quest’anno, dunque, si rinnova la sua magia con un calendario ricco di eventi e curato per tutti i gusti, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale e delle istituzioni sovracomunali.  La Presidenza del Consiglio Regionale d’Abruzzo, l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Sicilia, la Fondazione PescaraAbruzzo e la CNA, concedendo il loro patrocinio, infatti, hanno voluto imprimere una forza ancora più decisa ad un appuntamento che è anche un forte richiamo per le due regioni.  Dal 15 al 23 luglio il centro storico di Città Sant’Angelo vivrà una 9 giorni ricca di iniziative, con un cartellone che darà spazio alla musica folk, pop e classica.  Resta, ovviamente, al centro di tutto, il momento enogastronomico, che è un po’ il segreto del successo di questa festa, perché sa coniugare perfettamente la tradizione siciliana a quella abruzzese. “Abbiamo allestito un programma degno e all’altezza della sua fama e tradizione”, spiega Emanuela Mazzocchetti vice Presidente, “L appuntamento tanto atteso, si aprirà in serata, sabato 15 luglio alle ore 19:30 con la sfilata dei carretti siciliani.  Al termine gli stessi saranno collocati in bella vista, per tutta la durata della manifestazione, negli Androni dei palazzi del centro storico, gentilmente concessi dai loro proprietari. Un ringraziamento”, aggiunge Emanuela Mazzocchetti, “va fatto agli sponsor storici e ai nuovi, che hanno deciso di entrare nella grande famiglia della manifestazione; senza di loro e dei volontari nessuna festa si potrebbe fare”.

In serata il primo appuntamento di riguardo, con un’apertura di altissimo livello: al Giardino delle Clarisse, infatti, per Città Sant’Angelo Music Festival e la Fondazione Polidoro, andrà in scena: Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. Opera in forma di concerto con repliche il 16 e 17 luglio 2023, ore 21:00 nel Giardino delle Clarisse, Città Sant’Angelo.  Orchestra e Coro: Città Sant’Angelo Music Festival diretto dal Maestro Alessandro Mazzocchetti, e con un cast d’eccezione. Spettacolo a pagamento.

Tanti i tributi anche ai grandi artisti della musica leggera italiana: da Fabrizio De Andrè a Rino Gaetano da Lucio Dalla, a Lucio Battisti e, proprio all’interno del Live della storica band Prendila così tribute band di Mogol-Battisti, domenica 16 luglio, ci sarà un evento fuori cartellone. Il giovane e promettente regista cinematografico, Davide Lupinetti, sulla scalinata della chiesa di Sant’Agostino, presenterà la versione definitiva del cortometraggio su Città Sant’Angelo: “Caro Pirandello, avevi torto” che sarà poi visibile sulle principali piattaforme cinematografiche e iscritto ai più importanti concorsi internazionali di cinema d’autore. Tanti anche i gruppi folk, e spazio anche a mostre di pittura, mercatini, artigianato, ad eventi culturali e etno-antropologici.

Ma, la vera regina di Dall’Etna al Gran Sasso, è risaputo, è la tradizione enogastronomica etnea ed abruzzese che, qui, trova un felicissimo punto di congiunzione e consacrazione. Si segnalano poi, altre novità, quest’anno è prevista la partecipazione del pastificio la Mugnaia di Elice (PE) e del Pastificio Alberto Poiatti di Santavenerina (CT). Un occhio di riguardo, è stato riservato ai prezzi.  Si è cercato di calmierare la spesa, visto che la kermesse in questi anni si è connotata come manifestazione per le famiglie. “Non ci saranno problemi di parcheggio”, conclude la vice Presidente, “perché i visitatori avranno un servizio bus navetta a pagamento di €2 per andata e ritorno; nelle aree di parcheggio in zona Alzano area Stadio L. Petruzzi, fuori dalla cintura del centro storico troveranno personale che li agevolerà a trovare posto per i loro mezzi.   Un servizio a pagamento, con una cifra modica, che permetterà ai visitatori di usufruirne dalle 19 alle 24 con pullman Gran Turismo”. Insomma, riprovare per credere.