Altro
    Altro
      HomeLibero. Davvero!Cremonese e D'Incecco meglio di una serie tv. Il perenne litigio nella...

      Cremonese e D’Incecco meglio di una serie tv. Il perenne litigio nella maggioranza pescarese sotto lo sguardo assonnato del sindaco Masci

      Pubblicato

      A me, lo dico subito, Cremonese e D’Incecco sono simpatici. Nella personalissima classifica dell’intrattenimento, li preferisco a una partita di calcio e a una serie tv. Sono giusto un filino dietro a Crozza e a Jack Folla, il dj nel braccio della morte. Mi sono simpatici e politicamente li stimo tantissimo perché portano le stimmate dei precursori, avendo anticipato di anni i litigi che tra poco ci saranno nella maggioranza di governo tra i meloniani di Fdi e i salviniani della Lega. Scegliere tra i due mi crea imbarazzo anche se non posso nascondere che per Alfredo Cremonese, assessore comunale di Fratelli d’Italia, nutro un debole: è una vittima, prima ancora che di D’Incecco, della legge del contrappasso. Cosa può capitare di peggio a un uomo che non sorride mai se non di occuparsi del divertimento di una città intera? Lui che vivrebbe tranquillamente nella penombra deve accendere le luminarie di Natale. E devono essere anche belle perché sennò gli esteti si incazzano, ma si incazzano anche i cittadini perché sono un costo altissimo a carico della comunità e, se le spegne, chi li vuole sentire i commercianti? Alfredo, prendiamone atto, nuota sempre contro la corrente. E’ quello che non si pone il problema se a una festa, per farsi notare, deve andare in ritardo o non andare affatto. Lui alla festa ci va, ma non lo nota nessuno. E se lo inviti a cena ti porta un mazzo di crisantemi perché i fiori sono belli sempre e comunque.

      La sua attività di amministratore pubblico, da qualche anno, è sottoposta al puntuale quanto severo giudizio di Vincenzo D’Incecco, consigliere regionale della Lega, il cui primo (unico?) obiettivo nella vita, onorato con il massimo impegno, è la frantumazione degli zebedei di Cremonese. Lo contesta, lo critica, quasi lo assalta ogni volta che ne ha l’occasione. Tutti i giorni, per meglio dire. Alfredo prova a mettere su un concerto e Vincenzo gli chiede di pensare alle buche delle strade. Alfredo cerca una soluzione per la movida e Vincenzo, a prescindere dalla soluzione, lo bacchetta. E così via nella massima esposizione mediatica perché saranno pure stronzate però fanno sempre rassegna stampa. D’Incecco è un uomo grintoso e di livello. Il suo poster alle ultime politiche lo conferma: brandiva un matitone con l’impugnatura da spada samurai. Mi è sembrato di cogliere un messaggio subliminale in quella foto: puoi votare, caro cittadino, ma attento a chi dai il voto. Al tirar delle somme, però, il Frantumatore non è stato eletto. O la minaccia l’ho colta solo io oppure è come si dice in giro: nel centrodestra pescarese si viene eletti in ordine di altezza. Testa, lungo come un lampione, ce l’ha fatta. D’Incecco e Sospiri, che annaspano prima del limite della acque sicure, sono stati bocciati. Potrebbe essere pure che l’agenda politica di D’Incecco, con scritto Cremonese su tutte le pagine, non sia stata convincente. Potrebbe…

      In attesa del prossimo scontro tra i due, verrebbe da chiedere l’opinione di Carlo Masci. In fin dei conti, la maggioranza che si azzuffa è la sua. Il sindaco, ne sono certo, dirà qualcosa e, se gli girerà storto, magari farà qualcosa. Prima, però, dovrà uscire dalla fase Rem.

      di Libero De Foscolo Ortis

      Alfredo Cremonese, assessore comunale di Fratelli d’Italia
      Vincenzo D’Incecco, consigliere regionale della Lega

      Ultimi Articoli

      POLEMICA A PESCARA SUL CARO BOLLETTE

      M5S SULLA REPLICA DELL’ASSESSORE SECCIA "Siamo abituati ai giochi di prestigio con i quali l'assessore Seccia tenta...

      Centri vaccinali anticovid della ASL di Pescara: aperture e orari di dicembre 2022

      Per il mese di dicembre 2022 i Centri vaccinali anticovid della Asl di Pescara...

      STELLA (M5S): DAL CENTRO DESTRA LE SOLITE PROMESSE NON MANTENUTE SULLE BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

      “La Giunta regionale fa retromarcia e cambia decisione sullo stanziamento dei fondi necessari per...

      Assistenza ai disabili gravi, in prima linea l’ospedale di Lanciano

      Strutturare e codificare un percorso per curare i disabili "non collaboranti": questo il senso...

      Altre notizie

      POLEMICA A PESCARA SUL CARO BOLLETTE

      M5S SULLA REPLICA DELL’ASSESSORE SECCIA "Siamo abituati ai giochi di prestigio con i quali l'assessore Seccia tenta...

      Centri vaccinali anticovid della ASL di Pescara: aperture e orari di dicembre 2022

      Per il mese di dicembre 2022 i Centri vaccinali anticovid della Asl di Pescara...

      STELLA (M5S): DAL CENTRO DESTRA LE SOLITE PROMESSE NON MANTENUTE SULLE BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

      “La Giunta regionale fa retromarcia e cambia decisione sullo stanziamento dei fondi necessari per...