Altro
    Altro
      HomeCronacaLoreto Aprutino, l'ambasciatore abruzzese presenta il suo libro "Lo sbarco in Normandia"

      Loreto Aprutino, l’ambasciatore abruzzese presenta il suo libro “Lo sbarco in Normandia”

      Pubblicato

      Dalle azioni di intelligence alla battaglia di Normandia, il racconto degli uomini, degli eventi e dei retroscena dell’operazione alleata che ha determinato la sconfitta del Terzo Reich: di questo si parlerà sabato 29 luglio alle ore 18,30 a Loreto Aprutino.

      Il teatro Luigi De Deo della cittadina pescarese, infatti, alzerà il sipario sul libro “Lo sbarco in Normandia. D-Day: il giorno più lungo” (Diarkos) scritto dall’ambasciatore Domenico Vecchioni che dialogherà con la giornalista Francesca Di Giuseppe. Evento organizzato da Aladino Orani.

      Presente, per i saluti istituzionali, anche il neo sindaco Renato Mariotti: “La presenza di un ambasciatore è motivo di grande orgoglio per svariate ragioni tra le quali proprio il libro: è grazie a racconti come lo Sbarco in Normadia, che comprendiamo il ruolo del passato per conoscere il presente, perché siamo qui, come ci siamo arrivati con l’Europa unita. Un evento attraverso cui, con onore, si passa da un ‘palcoscenico’ come l’ambasciata che rappresenta l’Italia nel mondo e guarda dall’estero il nostro paese, al palcoscenico del De Deo che porta a Loreto Aprutino un pubblico internazionale”.

      “Sono felicissimo di presentare il mio libro a Loreto Aprutino – afferma l’ambasciatore Domenico Vecchioniperché mi dà modo di visitare il borgo medievale. Sono altrettanto contento e soddisfatto del coinvolgimento del sindaco e dell’amministrazione comunale. Lo sbarco in Normandia è un libro attraverso il quale, nonostante parla di una di momenti storici più noti del secondo conflitto mondiale, cerco di affrontare l’argomento in modo personale all’interno di quella che è poi la mia attività e cioè la divulgazione storica; mi piace poter condividere con il lettore le stesse sensazioni di curiosità e interesse nello scoprire avvenimenti poco noti e nel riscoprire eventi molto popolari proprio come il D-Day. Il mio obiettivo – prosegue Vecchioni – infatti è di far conoscere la storia non attraverso un testo universitario, bensì come un libro da leggere con diletto come fanno i grandi divulgatori quali Indro Montanelli. Lungi da me paragonarmi a lui, ma è certamente per me un punto di riferimento nel raccontare la storia”.

      Si legge nella sovraccoperta del libro:

      “Nel 1944 l’apertura del tanto atteso “fronte occidentale” era ritenuta indispensabile per allentare la pressione nazista all’Est e per avviare la liberazione dell’Europa. Fu la grande operazione Overlord, che iniziò con lo sbarco in Normandia, la più ampia e complessa iniziativa aeronavale di tutti i tempi. Niente, tuttavia, era scontato. Gli Alleati dovevano superare il Vallo atlantico, la fortificazione tedesca delle coste nordoccidentali considerata invalicabile. Il successo dell’operazione dipese soprattutto da tre fattori principali: la perfetta intesa geo-strategico-militare tra i Paesi partecipanti, lo stupefacente contributo offerto dai servizi segreti britannici e l’accurata, meticolosa preparazione militare, caratterizzata anche da esercitazioni su scala reale. Se lo sbarco non fosse riuscito, la guerra sarebbe durata ancora a lungo, e Hitler avrebbe avuto più tempo per realizzare armi di distruzione di massa, con conseguenze davvero imprevedibili. Il 6 giugno 1944 figura di conseguenza a buon titolo tra le date che hanno cambiato il corso degli eventi. Fu sulle spiagge normanne che, nel ‘giorno più lungo’, la storia decise di seguire la democrazia e la libertà, voltando le spalle all’oppressione e alla dittatura.”

      NOTE BIOGRAFICA DELL’AUTORE

      Domenico Vecchioni, diplomatico nato ad Atri nel 1945, ha ricoperto importanti incarichi alla Farnesina e all’estero. Dopo la laurea in Scienze Politiche, ha vinto il concorso di ingresso nella carriera diplomatica. Ha prestato servizio a Le Havre (consolato), a Buenos Aires (ambasciata), a Bruxelles (NATO) e a Strasburgo (Consiglio d’Europa). La sua ultima missione è stata quella di ambasciatore d’Italia a Cuba. Dopo aver lasciato il servizio attivo, si è dedicato alla divulgazione storica con particolare predilezione per le biografiche politiche e il mondo dello spionaggio. Collabora con diverse riviste di storia, in particolare Bbc History Italy e conoscerelastoria.it. E’ autore di una trentina di libri; per Diarkos ha pubblicato anche I signori della truffa. Inganni e raggiri che hanno fatto epoca (2021); Pablo Escobar. Vita, amori e morte del “re dalla cocaina” (2021) e Legione Straniera. Storia, regole e personaggi (2022).

      Ultimi Articoli

      Andrea Vendrame, vittoria da profeta in patria

      di Davide Pitocco In questa giornata di fine maggio la carovana rosa è impegnata in...

      Aperta la prevendita per LA NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO

      Tradizionalmente fissato all’ultimo sabato di agosto, l’evento di fine estate che coinvolge uno dei...

      A Pescara la Giornata di prevenzione del cavo orale per emopatici

      Lunedì 27 Maggio, la UOS Odontoiatria della ASL di Pescara, in collaborazione con l'AGBE...

      VASTO, IN MOSTRA LE OPERE DI SERGIO FERMARIELLO

      Sabato 25 maggio alle 17,30 nella Pinacoteca di Palazzo d’Avalos è in programma la...

      Altre notizie

      Andrea Vendrame, vittoria da profeta in patria

      di Davide Pitocco In questa giornata di fine maggio la carovana rosa è impegnata in...

      Aperta la prevendita per LA NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO

      Tradizionalmente fissato all’ultimo sabato di agosto, l’evento di fine estate che coinvolge uno dei...

      A Pescara la Giornata di prevenzione del cavo orale per emopatici

      Lunedì 27 Maggio, la UOS Odontoiatria della ASL di Pescara, in collaborazione con l'AGBE...