Altro
    Altro
      HomeNaturaPNRR: Il Dipartimento per gli affari interni riprotegge i progetti che riguardano...

      PNRR: Il Dipartimento per gli affari interni riprotegge i progetti che riguardano Costa Sud

      Pubblicato

      Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli affari interni e territoriali, lo scorso 12 giugno, facendo seguito alla decisione di esecuzione del Consiglio UE – ECOFIN dell’8 dicembre 2023, per mezzo della quale si è proceduto all’approvazione della revisione del PNRR italiano, ha emanato un Decreto Ministeriale con la definizione delle fonti di finanziamento PUI – PNRR e PUI – Nazionale per le singole progettualità.

      In base a quanto previsto dall’allegato 3 al predetto decreto “Dettaglio PUI – Nazionale”, tre progetti del Comune di Palermo, originariamente programmati a valere sul PNRR e di enorme rilevanza strategica per la Città, sono stati riprotetti su risorse nazionali, con conseguente spostamento della scadenza tra il mese di aprile e il mese di giugno 2027.

      I 3 progetti riprotetti su risorse nazionali sono:

      · Parco a mare allo Sperone – CUP D79J22000640006 – € 16.129.859,83;

      · Riqualificazione ecocompatibile del lungomare della Bandita – CUP D79J22000630006 –
      € 12.015.209,17;

      · Riqualificazione del porto della Bandita ed aree portuali – CUP D79J22000650006 –
      € 13.730.531,00.

      «Con il decreto del 12 giugno – dichiara il sindaco di Palermo Roberto Lagalla – i progetti ex PNRR della Costa sud di Palermo trovano copertura su una più adeguata fonte di finanziamento, assicurando, di fatto, la piena attuazione degli stessi. Si tratta di una scelta dettata dal buonsenso, verso la quale esprimo soddisfazione da parte dell’Amministrazione che vedrà certamente realizzate opere che rappresentano una svolta storica nella riqualificazione urbana della costa cittadina che sarà finalmente restituita alla fruizione dopo decenni di incuria e abbandono. Su quest’area della città sia l’Amministrazione, sia il Consiglio comunale, che ha già approvato alcuni dei progetti riguardanti la Costa sud, stanno rivolgendo grande attenzione e sono già partiti i lavori in via Messina Marine, attesi da anni, per la realizzazione del nuovo sistema fognario che permetterà il ritorno delle condizioni di balneabilità in questo segmento di costa della città».

      Decreto Ministeriale del 12 giugno 2024 disponibile al link: https://dait.interno.gov.it/finanza-locale/documentazione/decreto-12-giugno-2024

      Ultimi Articoli

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...

      “Back to the real world”, lo spettacolo conclusivo della UT Factory

      Il 22 luglio alle ore 20.45, l'impresa Unaltroteatro di Lorenza Sorino ed Arturo Scognamiglio, porta in...

      Altre notizie

      Carenza idrica a Pescara, dura replica di Masci a Pettinari

      PESCARA 20 lug. 2024 – “Il consigliere comunale Domenico Pettinari continua a gettare benzina...

      DANCING MOVIE STARS: IN SCENA A TERAMO “LA NAVE” DI GABRIELLINO D’ANNUNZIO E MARIO RONCORONI

      Teramo 20 luglio 2024 – Lunedì 22 luglio, alle ore 20.45, a Teramo in...

      CGIA: ANCHE NEL 2024 LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E VENETO SARANNO IL MOTORE DEL PAESE

      Anche nel 2024 la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto saranno le regioni che...