Vinitaly 2023, premiata eccellenza abruzzese nel mondo

0
372

di Bruno D’Alfonso

Nella 55^ edizione del Vinitaly appena conclusa, sono arrivati anche i premi abruzzesi nell’ambito dell’International Packaging Competition con ben sette medaglie per le migliori etichette di varie categorie di vini in gara. A far incetta di riconoscimenti Mario Di Paolo, titolare di Spazio Di Paolo con sede a Spoltore, considerato il miglior packaging designer mondiale già dal 2021 quando ha ricevuto il prestigioso titolo nel Pentawards, più importante concorso di settore.   Tra i sette premi che gli sono stati tributati a Verona in questa edizione, ne risultano due per i migliori progetti su due vini abruzzesi in gara: il Trebbiano d’Abruzzo Doc 2021 Laus Vitae di Citra Vini e Abruzzo Doc Pecorino 2022 Prestige Vignaquadra di Collefrisio.

Una delle etichette premiate di Mario di Paolo

A Mario Di Paolo, che da oltre vent’anni si è immerso in questa particolare attività, si devono alcune importanti innovazioni della stampa industriale di etichette di alta fattura,che hanno offerto ai committenti titolari dei brand nuovi linguaggi e possibilità di distinguere al meglio i propri prodotti. “Nella mia formazione hanno influito molto le frequentazioni artistiche di famiglia – ha dichiarato Mario Di Paolo – personaggi  dell’arte contemporanea come Joseph Beuys, Pistoletto,Bruno Munario Franz West. Contaminazioni con avanguardie artistiche per me fondamentali che continuano, essendo diventato tra l’altro anche editore di libri d’arte. Posso dire che la tipografia era la mia seconda casa, dopo la sala posa. Ho imparato tutte le tecniche e le soluzioni di stampa che ad oggi continuo ad applicare, coniugando manualità e tecnologia per trovare nuove soluzioni innovative. Sono felice di aver contribuito ancora una volta a portare in alto il nome del nostro Abruzzo”.

Il titolo ricevuto nel 2021 dal designer pescarese