Tiboni: “Soldi anche al Festival del Carciofo. La Regione faccia chiarezza”

0
58

In una nota carica di dettagli interessanti, il presidente del Premio Flaiano Carla Tiboni attacca senza incertezze. “Ancora una volta, i finanziamenti a pioggia alla Cultura erogati dalla Regione, sono spiazzanti e meriterebbero un chiarimento, se non altro per rispetto a chi opera nel settore e che, per ottenere finanziamenti, deve partecipare obbligatoriamente, come è giusto che sia, ai bandi e/o agli avvisi, che rappresentano l’unica modalità equa e in grado di valutare la qualità del prodotto culturale offerto.

Purtroppo questa mattina la notizia è che, senza alcuna partecipazione a bandi e/o avvisi, saranno erogati al Premio Giornalistico Russo  15.000 euro; alla Giostra Cavalleresca di Sulmona 25.000 euro; al Festival del Carciofo di Cupello 20.000 euro; al Premio Pigro-Ivan Graziani 30.000 euro, ed altri contributi a pioggia che non sto ad elencare, ma che meriterebbero una spiegazione”.

“I Premi Internazionali Flaiano”, aggiunge Carla Tiboni,” sono al sicuro da tutto questo: il contributo che percepiscono dalla Regione avviene soltanto attraverso la partecipazione annuale alla Legge n. 55/2013, così come tante altre realtà culturali che passano attraverso questa legge o altre leggi in vigore.

I soggetti che operano nel settore culturale hanno  diritto ad avere un trattamento che si basi su qualità, innovatività, capacità realizzativa, modernità,  ricaduta economica e tanti altri principi che sono stati peraltro inseriti nel progetto di legge del sistema culturale della Regione Abruzzo, ma che questa notte, sembrerebbero essere stati disattesi”.