Altro
    Altro
      HomeNaturaLAV: MELONI E SANGIULIANO DIANO ATTUAZIONE ALLA LEGGE-DELEGA SULLO SPETTACOLO

      LAV: MELONI E SANGIULIANO DIANO ATTUAZIONE ALLA LEGGE-DELEGA SULLO SPETTACOLO

      Pubblicato

      “Bastano 100mila firme per ottenere dal Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e dal Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano di procedere speditamente con l’attuazione della Legge-delega sullo spettacolo n.106 del 2022 – in scadenza il 18 agosto
      2023 – che prevede il “superamento dell’uso degli animali nei circhi e negli spettacoli viaggianti?” ha dichiarato Eleonora Panella, responsabile area animali esotici di LAV.

      In questi mesi LAV ha ricevuto da parte del Ministero della Cultura l’invito a partecipare a tre incontri con l’Ente Nazionale Circhi e i suoi associati, dove LAV ha presentato una dettagliata proposta di schema di Decreto Legislativo per rendere concreto e attuato in tempi brevi il “graduale superamento dell’uso degli animali nei circhi e negli spettacoli viaggianti” e la riconversione del settore tramite aiuti economici pubblici, per poter dare nuovo slancio e linfa vitale a un settore che ha ormai alienato le simpatie della grande maggioranza degli italiani.

      “Il 76% degli italiani lo scorso settembre si è detto contrario all’uso degli animali nei circhi, senza differenze significative di età, area geografica ed orientamento politico. Quasi 4 italiani su 5 (79%) hanno dimostrato di essere favorevoli alla riconversione dei circhi con animali in spettacoli con giocolieri, trapezisti e altri numeri, senza l’uso di animali e similmente. Crediamo sia giunto il momento di dare loro ascolto” ha aggiunto Panella di LAV.

      LAV nel corso delle riunioni con il Ministero e i circensi ha sottolineato come la comunità scientifica internazionale sia concorde che, sulla base delle conoscenze acquisite fino ad oggi, gli animali, in particolare se esotici, non possano essere detenuti per scopi ludici. La letteratura conferma che nei circhi non è possibile ricreare né l’ambiente naturale né garantire le condizioni di benessere per gli animali. Questo è quanto emerge da numerosi studi condotti da professionisti con una vasta esperienza nel campo dell’etologia e della biologia, da veterinari di comprovata esperienza e da istituzioni come la Federazione Nazionale Ordini dei Veterinari Italiani (FNOVI) e la Federazione Europea dei medici Veterinari (FVE) che, nel 2015, ha dichiarato pubblicamente che nei circhi non esiste la possibilità che il benessere degli animali e il rispetto delle loro esigenze etologiche siano garantiti.

      La stessa FNOVI, Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani, inoltre, evidenzia come i metodi utilizzati per ottenere comportamenti innaturali e spesso opposti alle caratteristiche di specie, la convivenza forzata di specie diverse, come preda-predatore, ad esempio
      leoni in groppa ai cavalli , i fattori stressogeni come luci, rumori, dimensioni ridotte delle gabbie sono solo alcuni degli aspetti caratterizzanti gli spettacoli circensi con animali che non rispettano gli animali né lasciano margine di miglioramento.

      “100.000 cittadine e cittadini italiani hanno sottoscritto un appello per chiedere
      a gran voce di porre fine entro il 18 agosto a questa grande sofferenza per gli animali ancora detenuti nei circhi. Il Governo può finalmente dire di fare la storia dei diritti degli animali, dando il via ad una nuova era del circo italiano, rendendo protagonisti solo esseri gli umani grazie ad affascinanti spettacoli senza sofferenza animale” ha dichiarato Panella che ha aggiunto: “Cosa stanno aspettando? Le evidenze scientifiche, il sentito collettivo, gli altri Paesi (circa 50 fra Europa e resto del mondo) che già hanno attuato misure di restrizione e dismissione degli animali dai circhi, non sono forse sufficienti per poter finalmente attuare una Legge-delega a lungo rimandata dai Governi precedenti, ma adesso fortemente necessaria ed in ottemperanza al principio Costituzionale della tutela degli animali, “perché la grandezza di una nazione si vede da come tratta i suoi animali”.

      Il momento di agire è ora! #BastaAnimaliNeiCirchi”

      Ultimi Articoli

      S. Teresa, incontro dibattito “La radice culturale della violenza tra i giovani”

      L'associazione Artistica e Culturale Santa Teresa, con il patrocinio del Comune di Spoltore, organizza...

      IL SINDACO DI SPOLTORE SALUTA IL RICERCATORE SIMONE FIOCCOLA

      Simone Fioccola è un giovane ricercatore di Spoltore, laureato in chimica teorica e impegnato...

      PREMIO LETTERARIO EMILY “I MILLE VOLTI DELLA VIOLENZA”: TUTTO PRONTO PER LA SEMIFINALE

      Grande attesa per la proclamazione dei cinque volumi finalisti e del vincitore della Sezione...

      ATA, al via da oggi le procedure per 1.435 progressioni di carriera

      Valditara: “Riconosciamo e valorizziamo le competenze del personale scolastico, decisivo per migliorare la qualità...

      Altre notizie

      S. Teresa, incontro dibattito “La radice culturale della violenza tra i giovani”

      L'associazione Artistica e Culturale Santa Teresa, con il patrocinio del Comune di Spoltore, organizza...

      IL SINDACO DI SPOLTORE SALUTA IL RICERCATORE SIMONE FIOCCOLA

      Simone Fioccola è un giovane ricercatore di Spoltore, laureato in chimica teorica e impegnato...

      PREMIO LETTERARIO EMILY “I MILLE VOLTI DELLA VIOLENZA”: TUTTO PRONTO PER LA SEMIFINALE

      Grande attesa per la proclamazione dei cinque volumi finalisti e del vincitore della Sezione...