Parte oggi il giro d’Italia con la Fossacesia marina – Ortona di 19,6 km.

0
136
Foto Gian Mattia D'Alberto/LaPresse 04 Maggio 2023 - Pescara, Italia - Sport Ciclismo - Giro d’Italia 2023 - Edizione 106 - La presentazione delle squadre in Piazza Salotto a Pescara. Nella foto: un momento dell'evento May 04, 2023 Pescara, Italy - Sport Cycling - Giro d’Italia 2023 - 106th Edition - Team Presentation in Piazza Salotto. In the pic: a moment of the event

L’Abruzzo costiero e Pescara in rosa

di Davide Pitocco

Pescara si tinge di rosa e la passione cresce. Giovedì scorso, a Piazza Salotto sono state presentate le squadre che parteciperanno all’edizione 106 del Giro d’Italia. La piazza era gremita come nelle grandi occasioni. Il pubblico ha salutato con calore gli eroi di mare e monti che da sabato infiammeranno le strade della penisola a colpi di pedale, con il sudore che gronda dalla fronte arrivando a bruciare gli occhi, con sforzi titanici su salite che arrivano a sfidare la forza di gravità.

La passerella è stata salutata da grandi applausi. Non c’era il vincitore dello scorso anno Jay Hindley, forse perché intimorito dalle tre cronometro previste per questo Giro. Una corsa che comunque si preannuncia tesa e combattuta, fra due grandi campioni come Primoz Roglic e Remco Evenepoel, il giovanissimo campione del mondo belga. Una sfida annunciata con tutti gli altri pronti a inserirsi alla prima crepa, al primo spiraglio verso il successo. Ci saranno da affrontare 3.468 chilometri e 200 metri, da Fossacesia Marina fino al grande arrivo a Roma il 28 maggio.

Gabriele Giannuzzi ha definito questa edizione della corsa rosa << La corsa più dura del mondo nel Paese più bello del mondo.>>

Damiano Caruso, speranza azzurra per questo grande corsa a tappe dichiara in forma: << La condizione è buona per una gara di alto livello come questa. Mi ha dato anche le motivazioni e la conferma della buona forma che sto attraversando.>>

Intanto tutta la città si colora di rosa: l’Aurum, il palazzo del Comune, ma anche i commercianti partecipano al tripudio rosa, con striscioni, addobbi sulle vetrine, bandiere e tutto quello che può ricordare la corsa che tutti gli appassionati e non solo attendono con ansia.

Pescara tra le altre cose è la città che può vantare di aver dato i natali al più grande poeta e scrittore che la letteratura italiana ha prodotto, Gabriele d’Annunzio, grande appassionato della corsa rosa, oltre che dello sport in generale. Un anno il Giro passò anche dal Vittoriale degli Italiani per esplicita volontà del poeta stesso.

Non sono mancati i saluti del presidente della Regione Abruzzo, Marsilio e del primo cittadino di Pescara, Carlo Masci. Entrambi hanno sottolineato la straordinaria ricaduta d’immagine e promozionale per il territorio, con oltre cento Paesi collegati da tutto il mondo.

Ora tutti gli appassionati di ciclismo si godano  questa sfida, perché le ruote veloci contro il tempo già da oggi inizieranno a darsi battaglia nella tappa a cronometro di Fossacesia marina – Ortona di 19,6 km.