Monopoli-Pescara 1-2

0
139

Diciottesima giornata del campionato di serie C, girone C. Il Pescara affronta in trasferta il Monopoli. Il match termine 2-1 in favore del Pescara. I biancazzurri, dopo tre sconfitte consecutive, hanno l’obbligo di ritrovare i tre punti per poter continuare a sperare nel secondo posto. Per cui il tecnico Alberto Colombo mantiene il modulo ma, cambia alcuni interpreti rispetto al match interno con il Taranto. Plizzari in porta. Cancellotti, Brosco, Boben e Milani in difesa. Centrocampo a tre con Gyabuaa, Aloi e Mora. Cuppone e Desugus alle spalle di Vergani. Pancaro, nel Monopoli, risponde con il consuetro 3-5-2. Vettorel tra i pali. De Santis, Bizzotto e Pinto a comporre la difesa a tre. Centrocampo affidato a Viteritti, Hamlili, Vassallo, Bussaglia e Manzari. Tandem offensivo caratterizzato da Fella e Starita. 

I TEMPO – La cronaca del match parte al minuto 2’ con il gol del vantaggio del Pescara. Desogus, sull’out di sinistra, recupera palla con forza, entra in area e mette una palla rasoterra sul secondo palo dove c’è Vergani che, a porta vuota, trova il più facile dei gol. Partita bloccata, con il Pescara che fatica a ripartire su un campo pesante e accidentato. Il Monopoli è ordinato ma non punge e gli ospiti ne approfittano al 36’ con il gol del raddoppio. Magia di Desogus che, prima controlla il pallone con una delicatezza disarmante, poi sterza su De Santis e calcia in diagonale trafiggendo Vettorel. Il Delfino gestisce gli ultimi minuti della prima frazione di gioco, senza subire alcun pericolo e, dopo due minuti di recupero, termina il primo tempo. 

II TEMPO – La ripresa non regala grandi emozioni. Il Pescara gestisce il doppio vantaggio senza patire grandi sortite offensive dell’undici pugliese. La prima vera nota di cronaca arriva al minuto 77’ quando, sugli sviluppi di un calcio di punizione per il Monopoli, Plizzari esce con i pugni ma ricade malissimo. Necessario l’intervento dell’ambulanza per un problema alla spalla destra. All’83’ il Pescara si rende pericoloso con Cuppone che di testa, in tuffo, sfiora la traversa. All’87’ il Monopoli accorcia le distanze. Brosco blocca una palla in area che, però, non riesce a spazzare. Sulla sfera si avventa Vassallo che, al volo, insacca alle spalle di Sommariva. Nonostante il gol, però, il Monopoli non si rende più pericoloso e, dopo 8 minuti di recupero, terminano le ostilità. Il Pescara torna alla vittoria e approfitta del pareggio calingo del Crotone per portarsi a -4 dal secondo posto. 

TABELLINO

Marcatori: 2’ Vergani (P); 36’ Desogus (P); 87’ Vassallo (M)

Monopoli (3-5-2): Vettorel; De Santis (46’ Rolando), Bizzotto, Pinto; Viteritti, Hamlili, Vassallo, Bussaglia (65’ Montini), Manzari (90’ Corti); Fella (46’ Simeri), Starita.

A disposizione: Avogardi, Dibenedetto, Piccinini, Radicchio, Drudi, Piarulli

All. Giuseppe Pancaro

Pescara (4-3-2-1): Plizzari (80’ Sommariva); Cancellotti, Brosco, Boben, Milani; Gyabuaa (89’ Kolaj), Aloi, Mora; Cuppone, Desogus (89’ Germinario); Vergani (75’ Tupta).

A disposizione: Sommariva, D’Aniello, Crescenzi, Lescano, D’Aloia, De Marino, Ingrosso, Saccani.

All. Alberto Colombo

Arbitro: Claudio Petrella di Viterbo

Assistente1: Francesco Collu di Oristano

Assistente2: Giulia Tempestilli di Roma2

IV Ufficiale: Alfredo Iannello di Messina

Ammoniti: 25’ Brosco (P); 32’ Vassallo (M); 43’ Fella (M), 57’ Milani (P); 85’ Pinto (M); 91’ Mora (P);