Virtus Francavilla-Pescara 3-2

0
111

Sedicesima giornata del campionato di Serie C, girone C. Il Pescara affronta in trasferta la Virtus Francavilla. Il match termina 3-2 in favore della Virtus Francavilla. Alberto Colombo cambia una pedina a reparto rispetto all’undici che ha affrontato il Catanzaro. Per cui, Plizzari in porta. Cancellotti, Brosco Boben e Crescenzi in difesa. A centrocampo, Kraja, Palmiero e Mora. In avanti tandem Delle Monache-Tupta alle spalle di Lesano. La Virtus Francavilla risponde con Avella in porta. Difesa composta da Idda, Miceli, Caporale, Centrocampo a cinque con Minelli, Pierno, Cardosello, Risolo, Macca. Coppia d’attacco affidato a Patierno e Maiorino.

I TEMPO – La cronaca del match parte al minuto 11’ con il gol del vantaggio dei padroni di casa. Cross dalla destra di Macca, Cardoselli anticipa Brosco e con la punta del piede trafigge Plizzari. Il Pescara però reagisce e al 28’ ha la prima occasione per pareggiare. Crescenzi serve Tupta in area di rigore. Tiro al volo con la punta del piede ma Avella è bravissimo a distendersi e mandare in corner. Al 32’ ancora abruzzesi pericolosi. Errore d Avella in uscita, la palla carambola su Mora che calcia malissimo a porta sguarnita. La Virtus Francavilla, però, ci crede e al 44’ trova il gol del raddoppio. Sviluppi di un corner, svetta più in alto di tutti Cardoselli che di testa sigla la doppietta personale. Senza recupero, termina la prima frazione di gioco.

II TEMPO – Parte subito forte la Virtus Francavilla. Al 55’ Maiorino, con un fendente dal limite, colpisce il palo. Bravo Brosco a spazzare in calcio d’angolo. Il Pescara c’è e al 63’ trova il gol del 2-1. Desogus entra in area, Idda lo atterra e per Centi di Terni ci sono gli estremi per un calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Lescano che non sbaglia. La Virtus, però, non rimane a guardare e al 71’ cala il tris. Colpo di tacco di Cardoselli, Plizzari respinge corto ma come un falco arriva Patierno che insacca facilmente. Il Pescara fatica ma al 79’ trova il gol del 3-2. Errore dalla difesa di casa, ne approfitta al volo Cuppone che in diagonale piazza all’angolino. Il Delfino però non è in giornata. Poco attento, spaventato, impreciso. La Virtus Francavilla, al contrario, si arrocca in difesa, tira fuori i denti e porta a casa tre punti fondamentali per la classifica. Lunedì 5 dicembre, alle 20:30, all’Adriatico arriverà il Taranto e il Pescara non potrà più sbagliare. 

TABELLINO

Marcatori: 11’+44’ Cardoselli (VF); 63’ Lescano c.d.r. (P); 71’ Patierno (VF); 79’ Cuppone (P); 

Virtus Francavilla (3-5-2): Avella; Idda, Miceli, Caporale; Minelli, Pierno, Cardoselli (76’ Giorno), Risolo (87’ Solcia), Macca (76’ Enyan); Patierno, Maiorino (66’ Cisco).

A disposizione: Negro, Romagnoli, Di Marco, Perez, Mastropietro, Ugonna, Carella, Konduah.

All. Nicola Antonio Calabro

Pescara (4-3-2-1): Plizzari; Cancellotti, Brosco, Boben, Crescenzi; Kraja, Palmiero (59’ Cuppone), Mora (46’ Aloi); Delle Monache, Tupta (46’ Desogus); Lescano.

A disposizione: Sommariva, D’Aniello, Milani, Gyabuaa, Kolaj, Vergani, D’Aloia, De Marino, Crecco, Ingrosso, Saccani, Germinario.

All. Alberto Colombo

Arbitro: Matteo Centi di Terni

Assistente1: Federico Pragliola di Terni

Assistene2: Fabio Mattia Festa di Avellino

IV Ufficiale: Enrico Gigliotti di Cosenza

Ammoniti: 21’ Mora (P); 34’ Patierno (VF);  40’ Caporale (VF); 61’ Avella (VF); 63’ Idda (VF); 82’ Kolaj (P);