La ASL di Pescara per Cepagatti: Centro Erogazione Servizi (CERS) e Casa della Comunità

0
283

Ieri mattina, 27 giugno 2023, il Direttore Generale della ASL di Pescara Vincenzo Ciamponi, il Direttore  Amministrativo Vero Michitelli, la Direttrice della Funzione Territoriale Rita Mazzocca ed il Responsabile UOSD Progettazioni e Nuove Realizzazioni ing. Luigi Lauriola hanno presentato, nella Sala Consiliare del Comune di Cepagatti, al Sindaco Gino Cantò, al Presidente del Consiglio comunale Antonella Paolini e alla Giunta comunale, il progetto che doterà l’attuale Centro Erogazione Servizi (CERS) di Cepagatti – sito in Via Piano di Ripa – di una Casa della Comunità.

Le attività del CERS di Cepagatti, come relazionato dalla dr.ssa Mazzocca, sono state oggetto di potenziamento già dal 2022 con l’attivazione di nuove branche specialistiche. Si tratta degli ambulatori di Fisiatria, con 8 ore settimanali a regime dal 14/09/2022, per attività UVM, di Dermatologia, con 8 ore settimanali, in attività dal 05/09/2022, di Otorinolaringoiatria, con 7 ore settimanali, in attività dal 2022, di Neuropsochiatria Infantile, con 6 ore settimanali, in attività dal 25/02/2023, di Neurologia, con 6 ore settimanali, in attività dall’ 01/03/2023, per attività UVM. Sono inoltre in programma le attivazioni degli ambulatori di Chirurgia Vascolare e di Pneumologia.

Come illustrato dall’ing. Lauriola, presso la struttura del CERS di Cepagatti è prevista l’attivazione della “Casa della Comunità”, i cui servizi saranno allocati al secondo piano della struttura, con attivazione di ulteriori in 13 ambulatori/studi medici ad integrazione dei servizi già erogati, quali ad esempio Punto Prelievo (potenziato da gennaio ’23 da 2 a 5 giorni a settimana), Continuità Assistenziale, PUA, ADI, UVM e le branche specialistiche.

L’investimento per la realizzazione del progetto, che riguarda non solo la ristrutturazione dell’edificio, ma anche il miglioramento degli spazi dedicati al parcheggio e della viabilità esterna, ammonta a 1 Milione di euro. Tale intervento risulta finanziato dal PNRR Missione 6 Salute (M6C1).

Il Direttore Generale Ciamponi ha ricordato che la Casa della Comunità di Cepagatti è parte integrante dell’attuazione della programmazione regionale in recepimento del DM 77, che prevede per la ASL di Pescara la realizzazione di 8 Case della Comunità, tra Hub (Pescara, Montesilvano, Scafa) e Spoke (Cepagatti, Spoltore, Pianella, Penne e Popoli), 3 Ospedali di Comunità (Montesilvano Città Sant’Angelo, San Valentino) e 3 COT (Pescara, Scafa, Penne).

Direttore Amministrativo Michitelli ha ricordato l’importanza della Casa della Comunità quale luogo fisico di prossimità di facile individuazione e facilmente raggiungibile per la popolazione di riferimento che entra in contatto con il sistema di assistenza sanitaria, sociosanitaria e sociale.

La Casa della Comunità promuove un modello di intervento integrato, multidisciplinare, multiprofessionale in qualità di sede privilegiata per la progettazione e l’erogazione di interventi sanitari e di integrazione sociale.

L’attività sarà organizzata in modo tale da permettere un’azione d’équipe tra Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta, Specialisti Ambulatoriali Interni, Infermieri di Famiglia e Comunità altri professionisti della salute, quali ad esempio Psicologi, Ostetrici, Professionisti dell’area della Prevenzione, della Riabilitazione e Tecnica, e Assistenti Sociali anche al fine di consentire il coordinamento con i servizi sociali degli enti locali del bacino di riferimento.

È stata inoltre sottolineata l’importanza della nuova figura professionale dell’infermiere di comunità, che avrà un ruolo centrale nella vita del malato, fondamentale per introdurlo nei settings assistenziali migliori e per la funzione di risoluzione di problematiche borderline.

Un’ulteriore tematica affrontata dal Direttore Ciamponi e dal Sindaco Cantò riguarda la carenza dei Pediatri di Libera Scelta nell’ambito territoriale che raggruppa le aree dei Comuni di Cepagatti, Catignano, Città Sant’Angelo, Civitaquana, Elice, Moscufo, Nocciano, Pianella, Rosciano, Spoltore. Nel merito la Direzione della ASL di Pescara si è impegnata ad assumere iniziative presso il Dipartimento Sanità della Regione Abruzzo per ottenere il rilascio dell’autorizzazione a derogare ai massimali della Pediatria di Libera Scelta.