VIVA LA MOVIDA: la campagna di sensibilizzazione sulle conseguenze dell’uso e dell’abuso di sostanze alcoliche e sull’educazione al senso civico

0
96

Disponibile in digitale

W LA MOVIDA il brano scritto da PAOLO DI SABATINO che invita al divertimento responsabile e civile

DA OGGI ONLINE IL VIDEO DEL BRANO

VIVA LA MOVIDA è una campagna di sensibilizzazione sulle conseguenze dell’uso e dell’abuso di sostanze alcoliche e sull’educazione al senso civico. Il progetto è un appello alla coscienza delle giovani generazioni affinché il loro divertimento non diventi presupposto di inciviltà, innescando un processo di riflessione individuale che possa coinvolgere interi gruppi e società.

L’iniziativa si rivolge ai giovani usando come mezzo di comunicazione la musica, medium che fa parte integrante della loro quotidianità: nasce così il brano “W la movida”, scritto dall’ideatore del progetto e musicista Paolo Di Sabatino e interpretato da Osvaldo Paolisso, un giovane cantante abruzzese che presta la voce al personaggio di fantasia, disegnato da Luca Di Sabatino, Matt Eightynine.

Disponibile sulle piattaforme digitali (https://egeamusic.fanlink.to/vivalamovida), il brano è stato scritto con l’intenzione di stimolare un pensiero critico sul divertimento, condannandone le espressioni più incivili.

Da oggi, giovedì 14 dicembre, è online il videoclip del brano, visibile al seguente link https://www.youtube.com/watch?v=4SoANb1GTf8. Il protagonista del video, animato da Angelo Di Nicola, è Matt Eightynine, cherappresenta lo stereotipo dei luoghi comuni sui giovani, ritenuti irresponsabili e superficiali, ma che è capace di invertire la rotta e di entrare in un circolo virtuoso fatto di rispetto e condivisione.

«L’idea di questa campagna è nata da una vera e propria necessità. Avendo due figli in età adolescenziale ho sentito il bisogno di fare qualcosa per lanciare un messaggio forte e uno spunto di riflessione: ci si può divertire senza rischiare di finire in ospedale o di investire qualcuno con l’auto − dichiara Paolo Di Sabatino − La vita è preziosa e va amata, così come bisogna amare la propria città, rispettando le semplici regole della convivenza civile. E così ho usato il mio linguaggio prediletto e ho scritto una canzone».

Nel 2024 presso il Liceo Statale “Giannina Milli“, l’Istituto di Istruzione Superiore “Di Poppa – Rozzi”, l’Istituto di Istruzione Superiore “Delfico Montauti” e l’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo saranno organizzati incontri per dialogare direttamente con gli studenti sulla tematica, per limitare il dilagare di un fenomeno allarmante e aumentare la sensibilizzazione verso il rispetto della propria vita e del proprio territorio. Nei mesi successivi seguiranno ulteriori incontri all’interno di altre scuole d’Italia.

La campagna è sostenuta dal Comune e dalla Provincia di Teramo, finanziata da Poste Italiane, realizzata grazie all’Associazione Culturale Teramo Nostra e con il coordinamento di Tonia Ruggieri.