In ricordo di Enea Di Ianni

0
786

di Antonello Passacantando

All’improvviso, “…di quel securo il fulmine tenea dietro al baleno…”, ha deciso di terminare la lezione. Lasciando tutti muti e attoniti. L’aula, desolatamente vuota, con la tristezza stampata come una maschera funebre sul volto di tutti i suoi studenti. Il Maestro Enea ha preso le sue poche cose, pulito gli occhiali della sua solita umiltà e bonomia e ha imboccato il corridoio dell’Eternità. Così la sua vita, vera lectio magistralis, è diventata poesia Celeste. Difficile accettarlo per chi l’ha conosciuto e apprezzato, quasi impossibile farlo per l’amata Elena, i diletti Ada, Jessica e Nicola e le adorate Ginevra e Beatrice che hanno goduto, momento per momento, l’esempio di un uomo che non ha mai lesinato affetto e dolcezza, abnegazione e assoluta disponibilità.
Chi ha conosciuto Enea non ha fatto fatica ad entrarci in sintonia. Le sue virtù, la pacatezza e la nobiltà d’animo erano gli ingredienti con cui cuoceva il pane buono dell’amicizia. Personaggio poliedrico capace di spaziare con naturale disinvoltura dalla filosofia alla didattica, dalla politica, vissuta sempre come un disinteressato impegno civico, alla musica. Sì, la musica, il suo mondo perfetto in cui sublimare le ingiustizie terrene. E l’inclusione, la solidarietà che la sua intelligenza cucivano con un raffinato ordito.
La notizia di una dipartita così repentina ha sconvolto tutta la comunità scolastica d’Abruzzo, non solo l’area peligna, perché lui aveva l’empatia in tasca, un’ anima grande ed un’intelligenza raffinata che lasciavano un segno profondo (insegnare=lasciare il segno) non solo in chi ha avuto il privilegio di incontrarlo sulla propria strada. Enea resta un’icona che nemmeno la morte potrà scalfire. Per dirla alla Carducci: Mersit funere acerbo che mai si potra consolare. Rimane il suo esempio che appartiene di diritto all’immortalità. Buon viaggio Enea, ora il coro degli Angeli ha un esecutore divino. E prega per noi e per i tuoi, costretti a colmare un’assenza così grande.