Lorenzo Sospiri su elezioni amministrative a Pescara e la Lega

0
113

“Incontreremo la Lega, così come tutti gli altri partiti e liste civiche della coalizione di centrodestra, per un confronto indispensabile sulle prossime amministrative di Pescara e sicuramente otterremo il loro consenso avendo governato sempre e su ogni tema insieme, assumendo sempre decisioni condivise. La città di Pescara è assolutamente strategica in seno al contesto abruzzese, è un territorio in cui tanto abbiamo investito e tante opere sono già state messe in cantiere, opere che sono espressione del nostro programma elettorale e merita dunque tutta l’attenzione necessaria, e sono certo che come sempre troveremo la giusta convergenza”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri in riferimento alla richiesta di incontro del portavoce regionale della Lega Francesco De Santis.

“Non trovo francamente nulla di eclatante né di insolito nella richiesta pervenuta dalla Lega, che è poi una esigenza condivisa e che rientra nella normale liturgia pre-elettorale di ciascuna coalizione – ha sottolineato il Presidente Sospiri -: incontrarci, sederci tutti attorno a un tavolo, confrontando idee, programmi, progetti, prospettive, strategie, al fine di comporre liste che siano forti, solide, che sappiano attrarre le migliori espressioni del territorio, sia in termini di candidati che di elettorato. Sarà ovviamente un confronto che non riguarderà solo Pescara, ma tutti i centri della provincia che l’8 e il 9 giugno vivranno l’ondata delle amministrative, e sul capoluogo adriatico partiremo comunque da un dato certo, ovvero un sondaggio di gradimento sulla figura dei tre candidati sindaci che ha avuto un risultato straordinario per il centrodestra e che rappresenta, necessariamente, la base di partenza per qualunque riflessione, soprattutto dopo le elezioni regionali. Con la Lega ci incontreremo, parleremo, scioglieremo ogni possibile nodo e troveremo, come sempre accaduto, la perfetta sintonia per affrontare anche questa campagna elettorale uniti”.